rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica

Insulti e minacce no vax al sottosegretario di Stato Tiziana Nisini.

Immediata la reazione da parte del mondo politico locale e non che ha manifestato la propria vicinanza alle due amministratrici prese di mira da utenti della rete

E dopo gli attacchi rivolti alla vicesindaca del Comune di Arezzo arrivano anche quelli nei confronti del sottosegretario di Stato, Tiziana Nisini, ex assessore della prima giunta Ghinelli in quota Lega. La formula utlizzata è sempre la solita e viaggia attraverso i social. Ma veniamo ai fatti. In seguito alle minacce subità da Lucia Tanti, attribuite a non meglio identificati militanti no vax, la ex collega di palazzo Cavallo ha voluto esprire solidarietà pubblicamente attraverso un post sulla propria pagina facebook dove, poco dopo, hanno cominciato a comparire commenti dal tono decisamente minaccioso. Come nel caso di Tanti, loghi e firme comparse insieme alle violente frasi sarebbero da attribuire al "Movimento VV" che, come noto, è attivo nella diffusione di contenuti contro l'obbligatorietà vaccinale anti Covid

Immediata la reazione da parte del mondo politico locale e non che ha manifestato la propria vicinanza alle due amministratrici prese di mira da utenti della rete.

Le reazioni del mondo politico

Il segretario della sezione di Prato Marco Curcio e il commissario provinciale Filippo La Grassa - a nome di tutti i membri sostenitori e militanti della "Lega Salvini Premier" di Prato e provincia - esprimono la loro solidarietà alla vicesindaca di Arezzo Lucia Tanti per le minacce no vax che le sono state indirizzate mediante la diffusione di volantini anonimi in varie parti della città. "È stato un atto esecrabile, odioso e vigliacco che deve essere condannato con fermezza e punito severamente una volta che i responsabili saranno stati identificati" dichiarano Curcio e La Grassa. Che proseguono estendendo il loro messaggio di solidarietà e vicinanza anche al sottosegretario di Stato al lavoro Tiziana Nisini, oggetto anche lei a sua volta d'insulti scritti sotto al post Facebook pubblicato per esprimere  la sua ferma condanna al gesto. "Insulti oltraggiosi, intollerabili e inaccettabili quelli rivolti al sottosegretario" commentano i due dirigenti del partito pratese che concludono "sono parole vergognose, insulti inauditi di autentico odio politico. Non ci sono parole per condannare la violenza verbale e sessista riportate in questo commento su Facebook".

271552921_2145762548940007_49496763756480302_n-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti e minacce no vax al sottosegretario di Stato Tiziana Nisini.

ArezzoNotizie è in caricamento