Insieme Possiamo: "Il dormitorio un presidio sociale essenziale, diventi permanente"

"Un dormitorio per i senzatetto: per garantire dignità e sicurezza". Insieme Possiamo interviene in merito alla riapertura del dormitorio di San Domenico. "In questi giorni le temperature si stanno velocemente abbassando, specialmente nelle...

dormitorio-6

"Un dormitorio per i senzatetto: per garantire dignità e sicurezza".

Insieme Possiamo interviene in merito alla riapertura del dormitorio di San Domenico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"In questi giorni le temperature si stanno velocemente abbassando, specialmente nelle ore notturne e molte persone che dormono all'aperto in situazioni di fortuna vivono uno stato di estremo e pericoloso disagio a causa del freddo, ma soprattutto per la paura di venire aggrediti o derubati. Un dormitorio permanente è necessario per garantire sicurezza e offrire dignità a queste persone, per costruire percorsi di promozione umana ed inclusione e anche per il decoro e la sicurezza per l'intera città.

L’amministrazione comunale, lo scorso anno ha adibito i locali dell’ex nido aziendale di Piazza San Domenico a dormitorio. Un’esperienza di grande importanza che, purtroppo, si è limitata a soli 4 mesi, da gennaio ad aprile e le persone che alloggiavano per la notte in quel rifugio, gestito generosamente e gratuitamente dai volontari Caritas, si sono ritrovate, da un giorno all’altro, a cercare riparo nei vagoni ferroviari, in case abbandonate ed altri ripari di fortuna. Insieme Possiamo considera il dormitorio un presidio sociale essenziale da mantenere attivo permanentemente e non limitato a brevi periodi. Se necessario anche coinvolgendo altre associazioni di volontariato. Ciò sia per senso civico nei confronti di chi non ha un tetto, sia per evitare occupazioni abusive di spazi pubblici e privati, occupazioni che creano disagi anche tra i cittadini e di cui è poi troppo facile indignarsi."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Dilettanti, ecco i campionati costretti allo stop

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento