Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Inefficienza, mala gestione, tagli alla manutenzione. Bardelli punta il dito contro Arezzo Casa

Nel mirino del consigliere comunale la società che gestisce molti immobili residenziali pubblici: "Risanare e riqualificare le abitazioni. E' questione di giustizia sociale"

il consigliere comunale Roberto Bardelli

Arezzo Casa sul banco degli accusati. Roberto Bardelli, consigliere comunale del gruppo misto, punta il dito contro la Spa che gestisce molti immobili residenziali pubblici nel territorio provinciale. Inefficienza, malagestione, sforbiciate eccessive alle spese di manutenzione, rette eccessivamente alte per i cittadini: l'elenco delle criticità messe all'indice da Bardelli è molto lungo.

“Quadri elettrici vetusti che prendono fuoco o che non reggono più il tempo, pioggia che cola e penetra da muri sbrecciati o da solai maltenuti, umidità e muffa che pervade gli appartamenti dei condomini, muri esterni che si sgretolano e che vengono giù a pezzi, inesorabilmente, giardini mal tenuti e inutilizzabili. E la lista sarebbe ancora lunga".

Questo scrive il consigliere comunale nel suo comunicato stampa, che poi sottolinea altre inefficienze.

"No, non sto descrivendo una baraccopoli della periferia di un paese in via di sviluppo. Parlo del fatto che Arezzo Casa spa non si smentisce e ai tanti problemi di gestione cui non riesce a supplire, si aggiunge anche la nota dolente della manutenzione. Quella ordinaria è ridotta al minimo, quella straordinaria oramai è un mezzo miracolo. D’altronde, a scorrere velocemente il bilancio ci si accorge che le risorse per questo capitolo di spesa sono passate da otto a quattro milioni. Un taglio netto che va a discapito di quei cittadini che già si trovano in situazioni di disagio e precarietà. E, particolare non da poco, pagano rette proprio per la manutenzione alte e spropositate".

Insomma, un patrimonio pubblico da salvaguardare, anche e soprattutto nell'interesse di chi abita gli immobili.

"Questo patrimonio immobiliare pubblico non può essere lasciato andare in malora per inefficienza o, peggio, per mala-gestione. Chi è a capo di Arezzo Casa incominci a preoccuparsi di risanare e riqualificare le abitazioni. È una questione di giustizia sociale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inefficienza, mala gestione, tagli alla manutenzione. Bardelli punta il dito contro Arezzo Casa

ArezzoNotizie è in caricamento