Illuminazione pubblica, lavori di efficientamento a Pergine Valdarno e Pieve a Presciano

Il sindaco Simona Neri: “Interventi per migliorare le condizioni di sicurezza del territorio”

L’amministrazione comunale continua a presentare tutti i progetti che si trovano in fase di appalto, il piano delle asfaltature che ha già preso avvio, gli incarichi assegnati e quindi tutte le iniziative già intraprese dal momento dell'insediamento. Cominciamo dal progetto generale di efficientamento dell'illuminazione pubblica che parte con Pergine Valdarno e Pieve a Presciano. Fanno parte del progetto l’insieme delle opere di adeguamento tecnico-normativo degli impianti di pubblica illuminazione. L’intervento si inserisce in un contesto di più ampio respiro in cui sono previste opere di ammodernamento e adeguamento tecnico anche degli impianti di illuminazione pubblica di altre frazioni del comune, opere che saranno affrontate in un secondo stralcio del progetto.

Gli obiettivi del progetto sono essenzialmente sintetizzabili come segue:

· sostituzione delle armature stradali in alcune strade selezionate delle località sopra citate

· sostituzione degli apparecchi d’illuminazione da arredo urbano e relativi pali in talune aree verdi e parchi pubblici delle stesse località

· adeguamento tecnico – normativo dei quadri elettrici di alimentazione

· fornitura e installazione di nuove linee elettriche per posa aerea al posto di quelle esistenti laddove si sostituiscono le armature stradali

Gli interventi in questione si riferiscono a impianti di illuminazione stradale e di giardini pubblici. In entrambe le località esaminate in questa fase del progetto, Pergine Valdarno e Pieve a Presciano, le attuali modalità realizzative e le condizioni in cui si presentano apparecchi illuminanti, quadri e pali di sostegno sono pressappoco le medesime.

Nella località di Pergine Valdarno, gli interventi ritenuti prioritari e oggetto del presente progetto sono quelli a carico degli impianti alimentati dal quadro elettrico di protezione installato presso la cabina Enel di via Case Nuove, che serve i pali installati nella stessa via, fino al centro storico del paese, i pali di via del Bagno e quelli di via del Canneto, fino al cimitero. Contestualmente a questi interventi su impianti stradali, si prevede d’intervenire sugli impianti d’arredo urbano dei giardini compresi tra via Querceto e via Vallelunga.

Nella località di Pieve a Presciano, gli interventi si concentreranno sugli apparecchi stradali di via Salimbeni e su quelli d’arredo di via Ghiacciaia e dei giardini di piazza Serristori (cioè compresi tra Via Ghiacciaia e Via Salimbeni). Tutti questi impianti sono alimentati dall’attuale quadro elettrico, di cui peraltro si prevede la sostituzione completa, installato all’incrocio tra via Ghiacciaia e via Salimbeni.

Il sindaco Simona Neri: “Uno degli obbiettivi a breve termine del nostro mandato amministrativo è quello di attuare interventi volti a migliorare le condizioni di sicurezza del territorio: questi passano senz’altro dall’efficientamento dell’illuminazione pubblica e dall’adeguamento degli impianti esistenti al fine di modernizzare le infrastrutture, migliorare la visibilità degli spazi assicurando l’ottimizzazione del rapporto costi-benefici”.

L'assessore ai lavori pubblici Michele Gragnoli: “L’illuminazione pubblica oggi rappresenta per un’amministrazione locale una voce di spesa sempre più pesante da sostenere, causata sia dall’aumento dei costi energetici in rialzo che dalla crescita delle utenze. Inoltre essa è sotto molteplici aspetti parte integrante della gestione amministrativa del territorio in quanto migliora la sicurezza della viabilità (specialmente per gli utenti più deboli del traffico), promuove lo sviluppo economico, aumenta il comfort abitativo e il senso di sicurezza dei cittadini. Pertanto, alla luce delle considerazioni appena fatte, è indispensabile che una buona amministrazione riesca a comprendere correttamente la funzione della pubblica illuminazione, a capire i problemi gestionali che essa pone e i possibili benefici in termini di risparmio energetico, quindi economico, che si possono ottenere da un’attenta progettazione e manutenzione”.

Potrebbe interessarti

  • Acqua e detersivo non bastano, come pulire la lavastoviglie

  • Zanzare, il Comune di Arezzo disinfesta: le precauzioni

  • Formiche, i rimedi naturali e non per allontanarle

  • 26 giugno 1288 | La disfatta senese alle Giostre del Toppo

I più letti della settimana

  • Trovato morto in un dirupo senza vestiti

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Si ribaltano con l'auto: incidente lungo le strade dell'Aretino. Giovane incastrata tra le lamiere

  • Chiusi dopo il caso del "tonno in ascensore". I titolari del ristorante: "Ci scusiamo, dateci fiducia"

  • Giostra, Porta del Foro torna a ruggire: dopo 12 anni porta a casa la lancia

  • È Giostra, alle 21,15 la decisione. Sopralluogo del quartieri sulla lizza - LIVE

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento