Il sottosegretario Bocci a Sansepolcro per parlare di sicurezza e legalità

Come rispondere alle nuove esigenze di sicurezza urbana? Di questo parlerà il Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci, venerdì 20 maggio, alle ore 17, presso la Sala del Consiglio comunale di Palazzo delle Laudi di...

sansepolcro3

Come rispondere alle nuove esigenze di sicurezza urbana? Di questo parlerà il Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci, venerdì 20 maggio, alle ore 17, presso la Sala del Consiglio comunale di Palazzo delle Laudi di Sansepolcro. L'iniziativa è del Partito Democratico di Sansepolcro e prende il titolo di “Verso un nuovo progetto per la sicurezza e la legalità”, interverranno anche l’on. Walter Verini, Capogruppo di maggioranza della Commissione Giustizia per il Partito Democratico, il candidato a Sindaco di Sansepolcro, Daniela Frullani e il Segretario del Pd di Sansepolcro, Stefania Boschi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Questo appuntamento si vuole porre come supporto politico per la sottoscrizione di un patto tra Ente Comunale, Ministero e Forze dell’Ordine in merito ai temi della sicurezza e della legalità, binomio frutto di un percorso che ha da sempre coinvolto l’uomo nella sua dimensione etica e civica.

Una riflessione che nasce anche alla luce della nuova legge sulla sicurezza urbana, elaborata dall'Anci in collaborazione con il Ministero dell'Interno, che vuol rispondere all’impossibilità dei Sindaci di operare concretamente a causa dei limiti imposti dalle normative vigenti. Nello specifico, la proposta dell’Associazione prevede la possibilità per i Primi Cittadini di adottare provvedimenti e ordinanze contingibili e urgenti e di imporre il divieto di ingresso nel quartiere a persone che vi hanno compiuto più volte reati.

Un tema che sarà centrale nel nostro programma per la città, per poter essere in grado di garantire a tutti quella condizione essenziale di qualità della vita sicura che da sempre è tratto distintivo della nostra Valtiberina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento