Il Pd allo scoperto: "Puro trasformismo a Castel San Niccolò, Agostini lasci"

Duro comunicato del Pd contro il sindaco di Castel San Niccolò Paolo Agostini. "I cittadini del comune di Castel San Niccolò - si legge in una nota - chiamati alle urne nel maggio dell'anno scorso, hanno assegnato la vittoria ad una lista di...

Duro comunicato del Pd contro il sindaco di Castel San Niccolò Paolo Agostini. "I cittadini del comune di Castel San Niccolò - si legge in una nota - chiamati alle urne nel maggio dell'anno scorso, hanno assegnato la vittoria ad una lista di candidati di centro sinistra, aperta ad esperienze della società civile. Il candidato sindaco, allora segretario del circolo del Partito Democratico di Castel San Niccolò, ha personalmente scelto la lista dei candidati. (...) A distanza di pochi mesi il sindaco ha deciso di dimettersi dal Partito Democratico, di intraprendere una azione amministrativa e politica del tutto autonoma rispetto alla giunta ed al consiglio comunale, chiedendo agli stessi consiglieri di esercitare il ruolo di ratificatori del suo operato. Da quel momento si sono susseguite ben 4 dimissioni di consiglieri di maggioranza su 10 presenti in lista".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è stata poi la sfiducia al vice sindaco. "Il sindaco - prosegue la nota - ha poi sfiduciato il vice sindaco Sereni, a cui va tutta la nostra stima e ringraziamento per il lavoro svolto. Nel rispetto delle regole democratiche e del minimo senso di responsabilità, il sindaco, a quel punto, avrebbe dovuto dichiarare la sua esperienza conclusa. Al contrario, non disponendo più di una maggioranza consiliare, ha preferito sottoscrivere un patto con i tre consiglieri di opposizione i quali, senza alcun senso del pudore, hanno accettato, pur di ricoprire un incarico che gli elettori, ormai da anni gli hanno negato. Il Partito democratico che convintamente aveva sostenuto questo sindaco e questa lista non può non denunciare la scorrettezza compiuta. Da oggi il nostro ruolo non può che essere quello di seria e convinta opposizione a questa finta maggioranza nata solo per mantenere il potere e consegnarlo, con l'inganno, a coloro che non sono stati scelti dal popolo. Se, come dice il sindaco, i cittadini del Comune di Castel San Niccolò, sono favorevoli a questa operazione, a nostro giudizio, di puro trasformismo, si dimetta e consenta al popolo sovrano di esprimersi in libere elezioni. Solo così sarà garantita la libertà di voto e di espressione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • I dilettanti pronti allo stop: "Se il protocollo è questo meglio fermarsi"

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento