Hospice di Arezzo, Forza Italia: "Documento bipartisan da portare in Regione a nome della città"

E dalla Lega Marco Casucci ricorda che aspetta una risposta dalla Regione all'interrogazione presentata nel novembre scorso

"Forza Italia, anche se non è una novità dato il precedente appoggio, approva con favore l’ipotesi Hospice presso l’area Pionta. Il tema, anche se ritornato in questi giorni, è vivo nella nostra mente come in quella dell’amministrazione e uno tra gli interessi principali della maggioranza che sostiene Ghinelli, già da quando la struttura ha dovuto traslocare causa covid (per altro dopo 3 milioni di precedenti investimenti). “Siamo convinti – dicono i due consiglieri azzurri - che la città debba riappropriarsi di un servizio così importante perché senza una vera e propria destinazione è totalmente inaccettabile. Negli ultimi giorni la quasi totalità delle forze politiche assieme ad alcune associazioni della città si sono spese con interventi volti a cercare “la” soluzione stabile e definitiva per l’Hospice”.

Le dichiarazioni sono di Jacopo Apa e Meri Cornacchini di Forza Italia.

“A questo punto, se è come sembra bipartisan, valuteremo l’ipotesi di farci promotori di un iter che porti ad un documento in consiglio comunale per essere poi consegnato in sede regionale”.

"Tuttavia ci sentiamo di rimarcare il fatto che, la futura struttura, già di suo abbastanza articolata, necessita di criteri tecnici ma anche sociali degni di una attenzione molto particolare e sarà necessario e, sotto certi aspetti fondamentale, la prossimità con il plesso del San Donato. Non è un mistero che, una parte della zona Pionta, necessiti di una ristrutturazione e riqualificazione importante ma con questa ipotesi “è” la vera chance. “Infine – concludono Apa e Cornacchini – Forza Italia volge sempre attenzione particolare alla materia sanitaria e in particolar modo quando si tratta di porla a chi purtroppo si trova ad affrontare gli ultimi istanti di vita. Per noi è fondamentale garantire senza se e senza ma a chi ne ha bisogno questo servizio, accogliendo anche i propri cari come sostegno in strutture come queste e congiuntamente ad un supporto medico adeguato alla circostanza. Basta spostamenti, Arezzo aveva il suo Hospice e lo deve riavere”

Intanto Marco Casucci consigliere regionale della Lega afferma: "Sull'Hospice di Arezzo urgono risposte concrete. Accolgo con favore il fatto che praticamente la grande maggioranza delle forze politiche aretine e numerose importanti realtà associative sostengano oggi la necessità di trovare una collocazione adeguata e definitiva per l'Hospice, auspicando tutti la zona del Pionta. Per questo aspetto con vivo interesse la risposta che l'Assessore Bezzini darà alla mia interrogazione presentata il 10 novembre 2020."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento