Il caso del guaritore spirituale approda in Regione, De Robertis: "Ho scritto all'assessore alla Salute"

La vice presidente del consiglio della Toscana: "Massimo rispetto per la libertà di espressione ma spazi e patrocinio originariamente offerti alla conferenza ‘sulle procedure e sugli effetti dell’allineamento spirituale’ destano preoccupazione"

"Alla luce di quanto successo a Cortona, con l’ospitalità data dal comune di centrodestra ad un sedicente apprendista dei miracoli, che cura lo stress  con l’allineamento spirituale, ho sentito il dovere di scrivere all’assessore Saccardi perché la Regione si faccia promotrice di un’iniziativa con Anci Toscana che coinvolga tutti i comuni a difesa della scienza quale caposaldo della tutela costituzionale del diritto alla salute”.

Il caso dell'evento col guaritore spirituale a Cortona

Così Lucia De Robertis, vicepresidente del Consiglio regionale, interviene sula vicenda sollevata dal Pd cortonese nei giorni scorsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appuntamento è stato poi annullato

“Massimo rispetto per la libertà di espressione  -  aggiunge la vicepresidente dell’assemblea legislativa regionale – ma il caso degli spazi e del patrocinio originariamente offerto alla conferenza ‘sulle procedure e sugli effetti dell’allineamento spirituale’ desta preoccupazione. Anche perché segue l’evento dell’ottobre scorso, patrocinato dal comune, e svoltosi nella sala consiliare, dedicato ad una donna cui vengono attribuite guarigioni miracolose in conseguenza del suo ‘magnetismo’... Io credo – conclude De Robertis – che i sindaci, in forza dell’autorità in campo sanitario a loro riconosciuta dalla legge, debbano tutelare i propri cittadini dai falsi miti antiscientifici che purtroppo proliferano intorno al bisogno di salute. Perché il solo, reale fondamento di una buona medicina è la scienza. E atteggiamenti come questi emersi a Cortona ne sono una palese negazione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento