Politica

Giochi inclusivi, Chiassai: "Mi sono astenuta, non sopporto le strumentalizzazioni"

In riferimento alla risoluzione sui giochi inclusivi approvata in consiglio comunale, il sindaco Chiassai Martini interviene sul suo voto di astensione: “Sì, mi sono astenuta in consiglio comunale sulla risoluzione sui giochi inclusivi – dichiara...

silvia chiassai 2016

In riferimento alla risoluzione sui giochi inclusivi approvata in consiglio comunale, il sindaco Chiassai Martini interviene sul suo voto di astensione:

"Sì, mi sono astenuta in consiglio comunale sulla risoluzione sui giochi inclusivi - dichiara il sindaco Chiassai Martini - Vedere l'odierna minoranza, uscita dal governo da poco più di un anno, che si accorge improvvisamente di necessità diventate solo ora "urgenti" per la città, e' inaccettabile. L'inclusione dei disabili e la questione dei giochi per bambini, è un problema serio, che nessuno può permettersi di strumentalizzare. Le problematiche su questi temi non nascono certo adesso, anzi, addirittura nel 2015, a seguito di un bando regionale su progetti degli enti locali per l'eliminazione delle barriere architettoniche su edifici e spazi pubblici, molti comuni toscani hanno avuto accesso a un finanziamento complessivo di tre milioni di euro, ma non il comune di Montevarchi che non ha partecipato. Non tollero che chi ha ignorato prima certe questioni, oggi le presenti come una priorità, facendo finta di nulla. L'attuale amministrazione comunale si è interessata da subito alle esigenze dei disabili e per l'abbattimento delle barriere architettoniche. Lo dimostra il convegno che, per la prima volta a Montevarchi, abbiamo promosso alla Ginestra fabbrica della conoscenza con l'adesione e il coinvolgimento degli ordini tecnici professionali di architetti, geometri, ingegneri e della associazioni di volontariato. Ho già previsto di partire anche con il Peba (piano di eliminazione barriere architettoniche), nel centro storico, per il rifacimento di via Roma. E' già pronto da quasi un anno, un progetto dettagliato sui giochi inclusivi per bambini, fermo, al momento, per i costi elevati, ma che stiamo cercando di superare con il coinvolgimento di sponsor. Approfitto pertanto per lanciare anche un appello ai privati che potrebbero essere interessati a darci una mano nella realizzazione di questo progetto che ha solo bisogno di essere finanziato. Il cittadino deve sapere, con franchezza, che il comune di Montevarchi non è in grado economicamente di ottemperare a tutte le numerose criticità riscontrate. Torno a ribadire che mi sono astenuta in consiglio comunale, e che lo farò ancora, per comunicare il mio totale disappunto sulla strumentalizzazione di temi importanti e delicati come questo. L'impegno del comune continuerà ad esserci in tal senso sull'abbattimento delle barriere architettoniche, non con promesse di impegno, ma con i fatti".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giochi inclusivi, Chiassai: "Mi sono astenuta, non sopporto le strumentalizzazioni"

ArezzoNotizie è in caricamento