Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Ghinelli dopo i fatti di Saione: "E' il momento di agire", Tanti: "I nostri sforzi rischiano di essere insufficienti"

"E' il momento di agire". Arriva oggi il commento del sindaco del Comune di Arezzo Alessandro Ghinelli sull'episodio che da ieri sera continua a far discutere la città e tiene gli aretini in preda alla paura e alla rabbia contro tanta violenza...

"E' il momento di agire".

Arriva oggi il commento del sindaco del Comune di Arezzo Alessandro Ghinelli sull'episodio che da ieri sera continua a far discutere la città e tiene gli aretini in preda alla paura e alla rabbia contro tanta violenza.

Una situazione delicata e per la quale le forze di polizia si sono attivate nell'immediato rispondendo ai tafferugli con una task force di personale che in pochi muniti è intervenuto sedando gli animi e rintracciando almeno una parte dei responsabili.

Ma la città comincia ad essere stanca e logorata di questi episodi che, sempre con maggiore frequenza si impongono all'attenzione mediatica. Stanca ed impaurita. Ed è per queste ragioni che con sempre più forza chiede un intervento efficace da parte delle autorità politiche e militari. Un appello al quale il primo cittadino di Arezzo ha risposto attraverso i social scrivendo:

"La maxi rissa di ieri sera, ancora una volta a Saione, non può e non deve farci perdere il sangue freddo e la capacità di reagire in maniera efficace. Mi sono trovato lì per caso e non posso negare che la situazione è risultata davvero grave. Si ha ormai la certezza che il livello di guardia è stato superato, e dai comportamenti incivili si è passati a quelli penalmente rilevanti. Ma la cosa grave è che quanto avvenuto ha avuto la caratteristica della premeditazione. Non si giustifica altrimenti l'armamentario di mazze e bastoni rivenuto dalla Polizia Municipale sul luogo dopo l'evento. E su questo l'azione di difesa dei cittadini ad opera delle forze di polizia, coordinate dal Prefetto, è essenziale. E' venuto il momento di agire, come i nostri uomini sanno fare, e come è giusto che facciano. Ogni ritardo sarebbe colpevole".

Al suo fianco anche l'assessore alle politiche sociali Lucia Tanti. Anche lei ha scelto di affidare ai social le proprie considerazioni sull'accaduto di ieri sera.

"I fatti di questi giorni - scrive - dimostrano che senza un Governo diverso e una consapevolezza diversa gli sforzi dei sindaci rischiano di essere davvero insufficienti anche quando, come nel nostro caso, tutti gli strumenti che i Comuni possono mettere in campo sono messi in campo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghinelli dopo i fatti di Saione: "E' il momento di agire", Tanti: "I nostri sforzi rischiano di essere insufficienti"

ArezzoNotizie è in caricamento