Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Fusione dei Comuni in Casentino, il "Comitato per il Sì": "Così porteremo risorse che altrimenti andrebbero perdute"

Si avvicina il referendum consultivo per la fusione di Chiusi della Verna, Ortignano-Raggiolo e Bibbiena. I giorni in cui tutti i cittadini dei tre comuni potranno esprimersi a favore o meno della fusione sono il 29 e il 30 Ottobre. A pochi giorno...

comune-bibbiena

Si avvicina il referendum consultivo per la fusione di Chiusi della Verna, Ortignano-Raggiolo e Bibbiena. I giorni in cui tutti i cittadini dei tre comuni potranno esprimersi a favore o meno della fusione sono il 29 e il 30 Ottobre. A pochi giorno dal voto, il Comitato per il "sì" intende ricordare ai cittadini quali saranno i reali vantaggi che il nuovo comune unito porterà in termini di efficienza e di servizi.

Come ricorda l'Assessore al Bilancio del Comune di Bibbiena Filippo Vagnoli: "Grazie a questa fusione - che unirà competenze importanti anche in termini di professionalità - la macchina comunale, sarà messa in condizione di stare al passo con i tempi in termini soprattutto di competenze informatiche e tecnologiche. Le stesse che porteranno il comune ad essere più vicino ai cittadini e più efficiente per celerità di risposta. Aspetto questo molto importante quando si tratta di professionisti ed imprese".

Vagnoli ricorda anche che: "Una parte delle risorse economiche che arriveranno al nuovo comune, saranno destinate alla creazione di bandi per elargire incentivi a cittadini e imprese che andranno in più direzioni. Sostegni per la ristrutturazione di abitazioni nei centri storici in via di spopolamento, ma anche per l'apertura di attività imprenditoriali giovanili. Sempre sul fronte delle nuove tecnologie ci saranno sostegni concreti incentivi in forma monetaria a privati e imprese residenti in zone marginali, per l'installazione di antenne per amplificare il segnale dei cellulari e della rete wi-fi".

A queste si aggiungeranno aiuti per incrementare l'offerta turistica nelle zone rurali, creando le condizioni per la crescita di nuove imprese turistiche di piccole dimensioni, con particolare riferimento a quelle direttamente collegate alla produzione primaria agricola e forestale, e agrituristico.

"Grazie alle professionalità a cui può attingere la struttura del nuovo comune - conclude Filippo Vagnoli - sarà aperto un ufficio dedicato alla progettazione di Bandi Nazionali e Europei, per portare nel nostro territorio risorse che altrimenti andrebbero perdute".

Il quesito refendario per i cittadini sarà il seguente: «Siete favorevoli alla proposta di istituire il Comune di Casentino La Verna, per fusione dei Comuni di Bibbiena, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo, di cui alla proposta di legge di iniziativa popolare 28 ottobre 2015, n. 1 (Istituzione del Comune di Casentino La Verna, per fusione dei Comuni di Bibbiena, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo)?». Si voterà dalle 8 alle 22 del giorno 29 ottobre e dalle 8 alle 15 del 30 Ottobre con spoglio successivo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione dei Comuni in Casentino, il "Comitato per il Sì": "Così porteremo risorse che altrimenti andrebbero perdute"

ArezzoNotizie è in caricamento