Furti ai ristoranti, FdI: "Già colpiti dalla pandemia, serve più prevenzione"

L'intervento degli esponenti di Fratelli d'Italia dopo i furti e i danni subiti da alcune attività commerciali e in particolar modo dei ristoratori, già provati dalla crisi

Dopo gli ultimi fatti di cronaca registrati nei giorni scorsi a danno di attività commerciali, per Fratelli d’Italia Arezzo intervengono il coordinatore comunale Mirko Latorraca, il capogruppo Francesco Lucacci e il responsabile del dipartimento sicurezza e consigliere comunale Francesco Palazzini.

"Purtroppo, anche in questo fine settimana, come nei giorni passati, si sono verificati ignobili atti di furto e sciacallaggio ai danni delle nostre attività, già devastate economicamente dalla pandemia e dalle restrizioni" esordisce Latorraca.

Prosegue Palazzini: "E’ indispensabile ed urgente un maggiore sforzo di prevenzione. Questa situazione sta incrementando la paura, l’insicurezza e l’allarme tra i cittadini. Questi fenomeni di microcriminalità devono essere combattuti in tempo reale, a maggior ragione in un contesto storico come quello che stiamo vivendo".

"Con il massimo rispetto istituzionale invitiamo Questura e Prefettura a fare di più e a concentrare gli sforzi per coordinare ed effettuare maggiori controlli di prevenzione” conclude il capogruppo Francesco Lucacci. “Il ringraziamento, va alle nostre forze dell’ordine che, come sempre si prodigano per il bene comune nonostante l'insufficienza dei mezzi messi a loro disposizione. Purtroppo, resta la paura, la delusione per chi rimane coinvolto in certi episodi e il senso di impotenza non può e non deve prevalere su quello di giustizia e prevenzione e sicurezza. Maggiori controlli e più collaborazione con le forze dell’ordine possono, se non risolvere del tutto il problema, almeno aiutare a limitare certi episodi o, quantomeno, tentare di prevenirli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento