Martedì, 28 Settembre 2021
Politica Castiglion Fiorentino

Fratelli d'Italia sull'incontro con Sileri: "Grand hotel Fratta"

La critica arriva dalla coordinatrice Ghezzi di Fratelli d'Italia di Castiglion Fiorentino

La sezione di Fratelli d’Italia di Castiglion Fiorentino esprime il totale disappunto su quanto avvenuto ieri all’ospedale della Fratta, trasformato nell’ennesima passerella politica con tanto di “banchetto in corsia”.

"Apprendiamo dell’organizzazione di un incontro promosso dalla Fondazione PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) a cui ha partecipato il sottosegretario alla sanità Sileri, l’assessore regionale Bezzini ed il direttore generale della Asl Tse D’Urso. Nulla da eccepire sull’organizzazione di una conferenza nel nostro territorio inerente al centro d’eccellenza della PMA, riconosciuto tale sia a livello nazionale che internazionale. Centro che arricchisce la compagine locale in ambito sanitario, ma forse il punto è proprio questo, la completa mancanza di una compagine sanitaria locale. Da anni ormai la gestione della sanità locale, che ricordiamo essere di competenza Regionale, da sempre a guida PD, è stata orientata ad impoverire i servizi della zona aretina, tanto da ridurre drasticamente la funzionalità di interi reparti, come quello di ortopedia e chirurgia, per non parlare della riduzione della presenza di anestesisti. Vorremmo che i rappresentanti nazionali e regionali, attirati nel nostro territorio da eventi più di facciata che di sostanza, mettessero lo stesso impegno per mantenere le ormai innumerevoli promesse fatte nel corso negli anni relative all’incremento dell’efficienza dell’Ospedale della Fratta, promesse fatte a cadenza quasi fissa, coincidente con il periodo delle elezioni, e praticamente dimenticate subito dopo il voto. Che la gestione della Sanità locale a targa PD sia del tutto fallimentare è stato dichiarato dai referenti del PD stesso negli scorsi giorni, nel momento in cui è stato ipotizzato un ritorno al passato per i distretti sanitari, abbandonando la fallimentare struttura di Area Vasta. Questo ripensamento non può far altro che piacere, visto che andrebbe a ricreare un servizio sanitario più vicino alle esigenze dei cittadini, soluzione da sempre sostenuta da Fratelli d’Italia. Continueremo a seguire con estrema attenzione gli sviluppi dell’organizzazione della Sanità nel nostro territorio, sperando di non vedere più le corsie dell’ospedale della Fratta utilizzate per banchetti, ma di vederle attive ed operanti nell’offrire un servizio efficiente ai cittadini."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia sull'incontro con Sileri: "Grand hotel Fratta"

ArezzoNotizie è in caricamento