Politica

Rotatoria a Cesa, Fratelli d'Italia: "Il progetto va cambiato, salvate un pezzo del piazzale della chiesa"

Il Circolo “Valdichiana Tricolore” di Fratelli d'Italia interviene sul progetto della rotatoria di Cesa. A prendere la parola sono il presidente Luigi Ferretti e il consigliere comunale di Marciano Monica Tanganelli

Rotatoria (foto d'archvio)

Il Circolo “Valdichiana Tricolore” di Fratelli d'Italia interviene sul progetto della rotatoria di Cesa. A prendere la parola sono il presidente Luigi Ferretti e il consigliere comunale di Marciano Monica Tanganelli. 

“Riteniamo che sia di importanza strategica la realizzazione della nuova rotatoria tra le strade Provinciali 25 e 327, ma riteniamo altresì importante salvaguardare uno spazio di aggregazione come il resede antistante la chiesa della parrocchia di Cesa. Da più parti è stata sollecitata una rivisitazione del progetto della rotatoria al fine di ridurre la superficie che sarà espropriata alla Curia. 
Come tutti sanno il piazzale antistante la chiesa di Cesa, sia durante il periodo estivo che quello invernale, è fruito dalla popolazione ed è parte integrante della vita della frazione, fungendo da centro di aggregazione. Un  progetto di massima della precedente amministrazione prevedeva di effettuare la rotatoria con un prelievo di terreno di circa 85 mq dalla Parrocchia, mentre il progetto ultimo approvato già finanziato e i cui lavori sono prossimi ad iniziare, prevede un esproprio di terreno di circa 200 mq."

Proseguono Ferretti e Tanganelli:  "Ci appelliamo all’Amministrazione Comunale ed alla Provincia di Arezzo affinchè tale progetto sia rivisto al fine di salvaguardare il più possibile lo spazio antistante la chiesa, eliminando i marciapiedi previsti, l’uno lungo la prospicienza della chiesa e l’altro ubicato in modo diametralmente opposto: il camminamento in sicurezza per i pedoni sarebbe garantito dal giardino della chiesa e dall'area di parcheggio esistente. Dunque traslando la rotatoria di circa tre metri si salverebbero circa 100 mq del piazzale che rimarrebbero come resede a disposizione della chiesa e delle attività parrocchiali."
Concludono Ferretti e Tanganelli:  "Siamo fermamente convinti che sia possibile una variante in corso d’opera e chiediamo per tutta la popolazione di Cesa che sia rivisto il progetto e che sia salvaguardato il più possibile il resede antistante la chiesa. Fratelli d'Italia si batterà in ogni sede per ottenere questo risultato."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotatoria a Cesa, Fratelli d'Italia: "Il progetto va cambiato, salvate un pezzo del piazzale della chiesa"

ArezzoNotizie è in caricamento