Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

"Martirio delle Foibe, il Comune di Terranuova non ha fatto quanto deliberato"

La nota del consigliere comunale di Fratelli d'Italia Paradiso

"Il Consiglio Comunale di Terranuova Bracciolini riunito in data 11 giugno 2020 ha deliberato la mozione precedentemente protocollata in febbraio del consigliere Paradiso riguardante il Martirio delle Foibe". Attacca così una nota di Fratelli d'Italia di Terranuova Bracciolini che prosegue: "La mozione approvata dal Consiglio chiedeva in sostanza al sindaco e alla giunta di individuare un luogo pertinente, come ad esempio una strada o una piazza e la successiva locazione di una lapide onoraria in memoria dei martiri delle Foibe". Tenuto conto del fatto che, precisa Paradiso: “oggi più di ieri è necessario rinforzare con una chiara, simbolica e concreta attenzione avvenimenti storici che hanno subito processi di revisione e negazionismo.” Sempre Paradiso ricorda: “C’è stata collaborazione tra le forze di maggioranza e opposizione durante i periodi più delicati della pandemia, adesso la necessità è quella non di fermarsi ma bensì di ripartire ed adempiere agli impegni presi. Adesso, passato un anno, è nuovamente il 10 febbraio e Terranuova non ha ancora saputo aggiornare la propria toponomastica alla luce dei cambiamenti introdotti con con la legge 30 marzo 2004, n. 92, con la quale lo Stato italiano ha istituito il «Giorno del ricordo», finalizzato a «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale»".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Martirio delle Foibe, il Comune di Terranuova non ha fatto quanto deliberato"

ArezzoNotizie è in caricamento