Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Foiano investe su porta a porta e "plastic free". E le tariffe della Tari aumentano

Rifiuti, i cittadini pagheranno di più. Il sindaco Sonnati: "Indispensabile tutelare l'ambiente a fronte di servizi più efficienti da parte di sei Toscana"

Francesco Sonnati, sindaco di Foiano

Giovedì 27 giugno si è svolto a Foiano della Chiana un importante Consiglio Comunale. Fra gli altri punti all’ordine del giorno discussi e approvati dall’assemblea c’era anche la determinazione della TARI per l’anno in corso. Il Comune ritiene giusto dire subito che le tariffe 2019 subiranno, per la prima volta da cinque anni a questa parte, un aumento. Questo risulta inevitabile a fronte di una riorganizzazione completa del servizio che l’amministrazione assieme al gestore Sei Toscana sta effettuando e che porterà i primi importanti cambiamenti in tema di rifiuti nei prossimi mesi.

Infatti a partire dall'inizio del 2020 Foiano raggiungerà il ragguardevole risultato di coprire con raccolta porta a porta il 100% del territorio comunale, cosa questa che consentirà di applicare ad ogni cittadino una tariffazione precisa e puntuale, in modo da fargli pagare esclusivamente la quantità di spazzatura effettivamente conferita. Questa importante e inevitabile riorganizzazione avrà dei costi iniziali che poi nel medio periodo farà diminuire la tariffa in modo sempre più importante.

Inoltre sempre per il 2020 è prevista la prosecuzione, su grande scala, del progetto “Plastic Free” con il coinvolgimento di tutte le attività commerciali di Foiano. Un’iniziativa questa che andrà ad anticipare la normativa europea in materia di utilizzo plastica che entrerà in vigore a partire dal 2021.

Il commento del sindaco Francesco Sonnati.

«A fronte di un inevitabile aumento dei costi di servizio, siamo decisi a mettere in campo uno sforzo virtuoso straordinario su una delle tematiche più sentite in assoluto nelle società civili contemporanee. La tutela dell’ambiente e il corretto smaltimento dei rifiuti rappresentano infatti un tema a cui un’amministrazione che si definisce progressista non può sottrarsi. In cambio di questa nostra determinazione chiediamo a SEI-Toscana di voler stabilizzare al più presto le tariffe e di fornire prestazioni sempre più efficienti e professionali. Per quanto ci riguarda possiamo assicurare che vigileremo affinché questo avvenga al più presto possibile».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foiano investe su porta a porta e "plastic free". E le tariffe della Tari aumentano

ArezzoNotizie è in caricamento