Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

De Robertis (Pd): “La Regione aiuti i minori figli di No Vax a vaccinarsi”

La presidente della commissione ambiente scrive agli assessori alla sanità, al sociale e al garante dei diritti dei minori

“Occorre che la Regione e il sistema sanitario offrano tutta la collaborazione possibile affinché i minori toscani che lo vogliono, possano vaccinarsi nell’ambito della campagna in corso”.

Lucia De Robertis, consigliere regionale del Partito Democratico, interviene sul tema de figli di ‘no vax’ ai quali non viene consentito dai genitori di accedere al vaccino. C'è almeno un caso aretino.

“Premetto che la questione è delicata – spiega De Robertis -, perché attiene al al rapporto genitori-figli, che deve essere tutelato. Ma, come ricordato opportunamente dalla stampa, per consentire ai minori di accedere al vaccino anche in presenza di un diniego genitoriale le strade ci sono. L’importante è renderle agevoli e meno traumatizzanti possibile per questi ragazzi. Che, con questo loro desiderio, danno una lezione di grande senso di responsabilità a noi adulti”.
“Ritengo pertanto necessario che la Regione ed il sistema sanitario toscano offrano la massima collaborazione perche si raggiunga questo obiettivo, supportando i servizi sociali quando chiamati ad intervenire e ampliando la comunicazione a sostegno di chi intende vaccinarsi”.

“Per questo - conclude De Robertis – ho rappresentato questa necessità direttamente all’Assessore alla Sanità Bezzini, all’Assessore al Sociale Spinelli e al Garante regionale dei diritti dei minori Camilla Bianchi, chiedendo loro di affrontare con una certa urgenza la questione in un’ottica positiva e propositiva. I giovani che vogliono vaccinarsi fanno un atto di grande altruismo. Occorre sostenerli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Robertis (Pd): “La Regione aiuti i minori figli di No Vax a vaccinarsi”

ArezzoNotizie è in caricamento