Politica Centro Storico

"Basta esilio al Prato: l'Antiquaria torni in centro storico"

Due consiglieri del Pd, Caporali e Gallorini, annunciano un'interrogazione al sindaco Ghinelli e all'assessore Cherici

La richieste sono chiare: far tornare la fiera antiquaria tra le strade del centro storico entro giugno o al massimo luglio. Ad avanzarle sono i consiglieri Pd, Donato Caporali e Andrea Gallorini che annunciano una interrogazione al sindaco Ghinelli e all’assessore Cherici nella quale chiederanno "che questo sia il futuro immediato della Fiera Antiquaria". Una posizione netta quella dei due consiglieri che escludono l'ipotesi di lasciare la manifestazione in quella che è la sua attuale location, ovvero il Prato.

“La Fiera – ricordano i due consiglieri Pd - ha come sede naturale e storica le vie del centro cittadino e questa presenza diffusa comporta un notevole beneficio economico e di presenze a tutta l’area interessata. La sede del Prato, che è stata individuata in tempo di emergenza e necessità, non può diventare sede permanente dove ospitare i banchi della prestigiosa manifestazione”.

Secondo gli espondenti del partito democratico la scelta del Prato comprometterebbe il futuro della manifestazione: "rinchiuderla nel circuito del Prato per i prossimi mesi significherebbe ridurre di attrattività e potenzialità la manifestazione stessa a discapito degli espositori e delle attività economiche del centro storico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta esilio al Prato: l'Antiquaria torni in centro storico"

ArezzoNotizie è in caricamento