Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

“Ferrovia Arezzo – Sansepolcro: bene la Provincia, male Ghinelli sul Piano strutturale”

Dichiarazione dei consiglieri comunali Pd, Donato Caporali e Andrea Gallorini

Donato Caporali e Andrea Gallorini, consiglieri comunali del Pd. Foto archivio Arezzo Notizie

Il Comune di Arezzo non ha adeguato il piano strutturale e quello operativo per il tracciato della nuova ferrovia Arezzo - Sansepolcro. L'amara sorpresa arriva dai consiglieri comunali del Pd Andrea Gallorini e Donato Caporali che hanno seguito la vicenda.

"Risale a pochi giorni fa il nuovo Piano territoriale di coordinamento provinciale (PTCP) della Provincia di Arezzo, strumento che viene aggiornato dopo 20 anni alle nuove esigenze urbanistiche e paesaggistiche dei territori, in cui si inserisce l’individuazione dell’areale e del tracciato della nuova ferrovia Arezzo - Sansepolcro.

Come consiglieri promotori di un atto di indirizzo approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Arezzo e ripreso poi da molti comuni dell’Alto Tevere umbro e toscano per la realizzazione di questa importante infrastruttura ferroviaria, riteniamo fondamentale che sia stata inserita nel Piano tale previsione. Un nuovo collegamento ferroviario che potrà, nel breve termine, unire Arezzo con la Valtiberina e l’Italia centrale, e a medio-lungo termine con la costa adriatica acquisendo così particolare importanza per il traffico merci.

Con rammarico però siamo costretti a segnalare che contrariamente alle attese, il Comune di Arezzo non ha adeguato il proprio Piano Strutturale e Piano Operativo. Non lo ha fatto in termini di areale, in termini di tracciato e conseguenti tutele di inedificabilità assoluta. Non lo ha adeguato al Piano provinciale, al nostro atto di indirizzo, alle precedenti proposte progettuali della ferrovia Arezzo - Sansepolcro."

A preoccupare è il fatto che la zona che potenzialmente sarebbe interessata dal tracciato non sarebbe interamente libera da costruzioni.

"In particolare ci preme segnalare che il tracciato e l’areale oggetto di vincolo, come previsti dal PTCP, in riferimento alla parte a Nord-Est di Arezzo, risulta in gran parte compromesso da nuove infrastrutture stradali e nuove edificazioni commerciali. Rimangono in tale zona, ad oggi, poche soluzioni praticabili che non interferiscano con edifici e altre  infrastrutture di recente realizzazione, il cui areale deve essere urgentemente garantito e tutelato dal Comune di Arezzo.

Rivolgiamo quindi all’amministrazione comunale e al sindaco Ghinelli un appello affinché si inserisca e si adegui, senza più alcun indugio, il Piano Strutturale del Comune di Arezzo al PTCP della Provincia di Arezzo, inserendovi l’areale e il tracciato del progetto ferroviario Arezzo - Sansepolcro e prevendendo negli stessi vincoli di inedificabilità assoluta."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ferrovia Arezzo – Sansepolcro: bene la Provincia, male Ghinelli sul Piano strutturale”

ArezzoNotizie è in caricamento