menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzina ex Calcit e secondo angiografo. Interrogazione di Federico Rossi della Lega

L’interrogazione contiene anche la richiesta di ricevere chiare indicazioni per sapere in che tempi avverrà la completa ristrutturazione della citata palazzina ex-Calcit, in modo così da tornare pienamente operativa

“A nome di tutti i consiglieri comunali del gruppo Lega-Salvini Premier ho depositato un’interrogazione relativa alla dotazione di angiografi all’ospedale." Il capogruppo Federico Rossi in consiglio comunale chiede spiegazioni.

"Fino a circa un anno fa, infatti, al San Donato ne erano utilizzati due: uno presente nel piano interrato dell’oncologia, palazzina ex-Calcit, l’altro nel reparto unità coronarica. Lo scorso 16 aprile 2020, nella palazzina dell’ex-Calcit si è verificato un incendio che ha causato ingenti danni alla struttura e distrutto molte apparecchiature ivi contenute, tra le quali l’angiografo stesso. Da quel momento è possibile utilizzare una sola apparecchiatura, quella della cardiologia, e di conseguenza riteniamo necessario che questa carenza venga definitivamente risolta con la sostituzione del dispositivo danneggiato.

Questo perché il personale sanitario e i pazienti devono sempre vantare la piena disponibilità di attrezzature idonee per l’effettuazione di specifici e importanti esami, in primis cardiologici ma non solo, evitando così disservizi e mancanze nelle attività diagnostiche, in particolare durante le procedure di pronto intervento.

L’interrogazione contiene anche la richiesta di ricevere chiare indicazioni per sapere in che tempi avverrà la completa ristrutturazione della citata palazzina ex-Calcit, in modo così da tornare pienamente operativa."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento