menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Castiglion Fiorentino

Castiglion Fiorentino

FdI replica al Pd castiglionese: “La menzogna non è nel discorso, è nelle cose”

Di seguito la nota che porta la firma del circolo Fratelli d'Italia di Castiglion Fiorentino in replica agli attacchi del Partito Democratico della cittadina del Cassero. Non è usuale partire da citazioni, in questo caso di Italo Calvino, per...

Di seguito la nota che porta la firma del circolo Fratelli d'Italia di Castiglion Fiorentino in replica agli attacchi del Partito Democratico della cittadina del Cassero.

Non è usuale partire da citazioni, in questo caso di Italo Calvino, per cercare di descrivere una situazione tragicomica come questa?ma ci permettiamo di farlo, proprio perché questa sembra calzare a pennello.

In politica ne sentiamo tante, tutti i giorni; alcune risultano semplici tentativi di ottenere maggiori consensi elettorali, altre invece sono tese a nascondere oggettive verità, difficili da digerire per chi ne è la causa.

Infatti (ed ecco una seconda citazione altrettanto appropriata?ci perdonerete, speriamo) "ogni menzogna ne contiene due: la bugia che raccontiamo agli altri e la bugia che raccontiamo a noi stessi per giustificarla".

A Castiglion Fiorentino continuiamo a vivere quasi in un universo parallelo, nel quale chi è stato causa di disastri amministrativi, tutt'oggi, cerca con tutte le armi possibili (scariche?) di giustificarsi e di gettare fango su chi quei disastri li sta affrontando a testa alta e spesso con decisioni coraggiose e politicamente anche impopolari.

I castiglionesi sono stanchi di sentire certi personaggi aprir bocca solo per sputare odio contro coloro che, legittimamente e coscienziosamente, hanno ottenuto il mandato di governare un Paese economicamente allo sbando. Nessuno vuol giudicare aprioristicamente le persone chiamate in causa per dare spiegazioni di ciò che è accaduto e che ha portato al drammatico default. Tutti però chiedono di sapere la verità. Noi per primi.

La politica, soprattutto quella locale, è fatta da persone che si conoscono reciprocamente e che, come tali, dovrebbero rispettarsi a prescindere dal ruolo politico svolto. Attacchi personali senza fondamento, illazioni, cattiverie gratuite che mirano a screditare, non sono e non dovrebbero mai essere il fulcro dell'azione politica di un partito. Quello che andrebbe giudicata è solo l'azione politica ed amministrativa svolta. Ed è quello che noi facciamo nei confronti del PD locale, non disconoscendone i meriti, ma criticandone totalmente il modus operandi, che tanti disagi ha creato ai danni del tessuto sociale del nostro Comune e soprattutto alle tasche, alla fiducia, alla serenità dei nostri concittadini.

Attendiamo con rispetto l'esito del processo, che speriamo metta fine ad una stagione politica buia e dolorosa. Non dimentichiamo però che la prescrizione non cancellerebbe né il danno, né la coscienza di chi ha creato questo disastro amministrativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento