Politica

Ex Toscana Tabacchi, Forza Italia chiede sicurezza dall’amianto

Sulla ex Toscana Tabacchi di Ambra, frazione di Bucine, e la situazione di pericolo ambientale che rappresenterebbe a causa di dispersioni d’amianto in pieno centro abitato Forza Italia è categorica: «Bisogna intervenire con qualunque mezzo...

toscana-tabacchi-ambra

Sulla ex Toscana Tabacchi di Ambra, frazione di Bucine, e la situazione di pericolo ambientale che rappresenterebbe a causa di dispersioni d'amianto in pieno centro abitato Forza Italia è categorica: «Bisogna intervenire con qualunque mezzo possibile». Così, dal territorio alla Regione al Parlamento le fila azzurre si serrano concentrando le comuni intenzioni sul livello regionale. E' il Capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti a tradurre in interrogazione a risposta scritta l'inquietudine che condivide con i deputati forzisti Stefano Mugnai e Maurizio D'Ettore. Proprio Mugnai, tra l'altro, nel suo passato da Capogruppo in Regione aveva già richiesto l'intervento regionale con l'interrogazione 647 del 22 agosto 2016.

Pochi mesi dopo, a ottobre, un'ordinanza del sindaco disponeva, ricorda l'interrogazione appena presentata da Marchetti, che i «soggetti proprietari dell'eco mostro» procedessero alla «rimozione dell'amianto caduto a terra e la bonifica dell'area». Nulla da fare. L'ultimo crollo, il 20 marzo scorso, ha destato più preoccupazioni che mai poiché l'immobile, un'area industriale dismessa di 30mila metri quadrati, si trova nel pieno centro abitato.

La novità arriva per via giudiziaria: «Si apprende dalla stampa odierna - recita l'interrogazione di Forza Italia - che il sostituto procuratore della repubblica ha chiesto il processo per omessa bonifica per quei soggetti che avrebbero dovuto provvedere». Per questo Marchetti, Mugnai e D'Ettore ora ritengono «opportuno intervenire affinché siano intraprese tutte le azioni necessarie a tutelare la salute della cittadinanza locale».

Marchetti interagisce per tutti con la Regione, interrogando la giunta regionale per sapere «se le competenti autorità sanitarie regionali quali Arpat e Asl siano recentemente tornate a valutare lo stato dei luoghi e la pericolosità per la salute umana e ambientale», «i risultati degli ulteriori rilievi effettuati» e «se la Regione possa intervenire, benché in un'area privata, per mettere in sicurezza l'immobile dell'ex Toscana Tabacchi situato in via Trieste a Bucine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Toscana Tabacchi, Forza Italia chiede sicurezza dall’amianto

ArezzoNotizie è in caricamento