Elezioni presidenziali 2019. Romeni alle urne: come, dove e quando votare ad Arezzo

Informazioni utili riguardanti le elezioni presidenziali del mese di novembre 2019. Il voto nell’ambito dei seggi elettorali nella Regione Toscana

Domenica 10 novembre in Romania si svolgeranno le elezioni per scegliere il presidente della repubblica, che rimarrà in carica per un mandato quinquennale fino al 2024. Se nessun candidato dovesse ricevere al primo turno il 50 percento+1 delle preferenze, l’eventuale ballottaggio sarebbe fissato per domenica 24 novembre.

Quattordici le candidature confermate e ufficialmente accettate: Klaus Iohannis del Partidul National Liberal (PNL), Viorica Dancila del Partidul Social Democrat (PSD), Dan Barna per Alianta 2020 USR PLUS, l’indipendente Theodor Paleologu supportato dal Partidul Miscarea Populara (PMP) e Mircea Diaconu congiuntamente sostenuto da Alianta Liberalilor si Democratilor (ALDE) e PRO Romania.

Secondo la legislazione romena, il presidente si elegge attraverso il voto universale, uguale, diretto, segreto e liberamente espresso. Le elezioni presidenziali del 2019 si svolgeranno all’estero nei giorni 8, 9 e 10 novembre (I turno), rispettivamente 22, 23 e 24 novembre (II turno, a seconda del caso).

I cittadini romeni che non hanno optato per il voto attraverso corrispondenza possono votare in qualsiasi seggio elettorale organizzato al di fuori del Paese, sulla base di un documento di identità romeno valido il giorno della votazione.

L’esercizio del diritto di voto in un seggio elettorale all’estero non è condizionato dall’iscrizione nel Registro elettorale. 

Vi presentiamo di seguito una serie di informazioni utili riguardo lo svolgimento del processo elettorale nell’ambito dei seggi elettorali in Italia e, nello specifico, nella Regione Toscana:

Informazioni generali

  • Ogni elettore ha diritto ad un solo voto. Il voto è universale, segreto, diretto, uguale e liberamente espresso.
  • Le votazioni si svolgono da venerdì a domenica, secondo il seguente calendario: 
    • Venerdì, 8/22 novembre 2019, tra le ore 12.00 – 21.00
    • Sabato, 9/23 novembre 2019, tra le ore 7.00 – 21.00
    • Domenica, 10/24 novembre 2019, tra le ore 7.00 – 21.00
  • Nell’ambito dei seggi elettorali all’estero funzionerà il Sistema informatico di monitoraggio delle presenze al voto (SIMPV) e la prevenzione del voto illegale; questo presuppone che un operatore di computer preleverà, nel seggio elettorale, prima di esercitare il diritto di voto, i dati personali dell’elettore e li introdurrà nell’applicazione speciale, che genera in modo automatico le liste elettorali supplementari per l’estero. L’applicazione ha, inoltre, lo scopo di prevenire le frodi elettorali e il voto multiplo.

Dove si può votare?

  • In Italia verranno istituiti 142 seggi elettorali, il maggior numero di seggi istituiti in Italia dalle autorità romene. La lista dei seggi elettorali organizzati in Italia e Malta è disponibile qui
  • Nella regione Toscana gli elettori romeni potranno votare nei seguenti 10 seggi elettorali istituiti:
    • Prato - Via Roma n. 101 
    • Firenze - Piazza Torquato Tasso n. 7 
    • Pistoia - Piazza San Francesco D’Assisi n. 3 / Via Mazzini 
    • Arezzo - Via Fiorentina n. 329 
    • Grosseto - Via Gaspare Gozzi n. 24 
    • Siena - Via Tolomei n. 7 
    • Massa - Via Porta Fabbrica, n. 1 
    • Lucca - Auditorium Della Pia Casa, Via S. Chiara n. 8 
    • Livorno - Sala Simonini, Via Scali Finocchietti n. 4 
    • Sesto-Fiorentino - Villa San Lorenzo, Via Scardassieri n. 47 

Chi ha il diritto di voto?

  • Hanno diritto a votare i cittadini romeni che hanno compiuto 18 anni di età, compreso il giorno delle elezioni, e che non sono stati messi sotto interdizione oppure non è stato loro vietato l’esercizio del voto, per la durata stabilita dalla sentenza definitiva della corte.
  • I cittadini romeni che il giorno delle elezioni si trovano all’estero, a prescindere dal motivo della loro presenza sul territorio estero (domicilio, residenza, turismo), possono votare in qualsiasi seggio elettorale organizzato all’estero, attraverso la registrazione sulle liste elettorali supplementari, sulla base di un documento di identità romeno valido.
  • I documenti di identità in base ai quali è possibile votare all’estero sono: carta di identità, carta di identità elettronica, carta di identità provvisoria, passaporto semplice, passaporto semplice elettronico, passaporto semplice temporaneo, passaporto diplomatico, passaporto diplomatico elettronico, passaporto di lavoro, passaporto di lavoro elettronico o, nel caso di studenti di scuole militari, libretto di servizio militare.
  • Alle elezioni presidenziali di novembre 2019, in base alle disposizioni legali applicabili, non si può votare con il titolo di viaggio e non si può utilizzare la carta elettorale. Raccomandiamo di verificare in anticipo la validità dei documenti di identità romeni.
  • Per esercitare il diritto di voto attraverso corrispondenza per le elezioni del Presidente della Romania, l’elettore ha avuto la possibilità di registrarsi come elettore attraverso corrispondenza, entro la data del 15 settembre 2019. Nel caso in cui l’ufficio elettorale competente non ha registrato l’arrivo della busta esterna inviata da voi, sarete notificati via e-mail in data 8 novembre, rispettivamente 22 novembre 2019, e potrete esercitare il diritto di voto al seggio elettorale più vicino.

Per maggiori informazioni invitiamo i cittadini romeni a consultare:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto frontale: muore giovane aretina. Grave un 46enne

  • Tragedia di Ristradelle, Helenia e il suo grande amore per gli animali. Lavorava per Enpa: "Lascia un vuoto enorme, la sua dolcezza era unica"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Stelle Michelin Toscana 2020: Arezzo presente con un ristorante storico. E con un giovane chef

  • Allarme bomba: evacuate le Poste centrali. Ma nel pacco c'è del pane

  • Cinghiale distrugge 20mila euro di cocaina nascosta sotto terra

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento