Centro destra unito, ma senza Cortona Patria Nostra. Verso il quarto candidato a sindaco

La candidatura di Luciano Meoni non mette tutti d'accordo.

La Lega lo aveva annunciato da tempo, quello sarebbe stato il suo candidato a sindaco, il consigliere regionale Casucci è sempre rimasto fiducioso che una sintesi si sarebbe trovata, anche considerando l'espressione del tavolo regionale del centro destra. Luciano Meoni non ha mai smesso di fare campagana elettorale, nemmeno quando avevano preso un po' quota le possibilità di candidare Carini di Fratelli d'Italia, colui che con il suo passo indietro ha poi aperto la strada alla candidatura unitaria di Meoni. Da mesi Forza Italia ha lavorato perchè questo potesse accadere.

"Abbiamo lavorato sodo per arrivare a un unico candidato e l'obiettivo è raggiunto - dichiara in merito il coordinatore provinciale di Forza Italia Bernardo Mennini - ci sentiamo addosso il ruolo di cerniera tra le varie anime di centro destra, principali sostenitori che si debba muovere sempre unito, perché così è vincente." 

A sostegno di Meoni ci saranno probabilmente quindi 4 liste, una civica, Futuro per Cortona e poi una per ogni partito che lo sostiene, Lega, Fratelli d'Italia e appunto Forza Italia.

Sembra restare fuori invece la lista Cortona Patria Nostra "Pur apprezzandone il costante impegno messo negli anni quale maggiore referente dell'opposizione, abbiamo evidenziato più volte che la sua candidatura sarebbe stata debole e non valutata positivamente da  tutti gli elettori del centro destra. La sua è - continua Filippo Billi nella nota di Cortona Patria Nostra - la terza volta che si sta autoimponendo senza aver dato la possibilità di dialogo reale e concreto a presentare un altro candidato di natura civica. L'obiettivo auspicato, andando tutti uniti, era quello di spodestare il comune dalla sinistra dopo 73 anni di mal governo."

Gli incontri non sono mancati, anche venerdì scorso 29 marzo con il segretario provinciale della Lega Nicola Mattoni e il consigliere regionale Casucci. In quella occasione Cortona Patria Nostra presentò la lista di nomi per correre uniti alle elezioni, ma non sembra sia cosa gradita.

"Chiediamo ufficialmente il parere della Lega, stante la poca chiara volontà di Meoni di volerci all'interno della coalizione (visto che dovrebbe firmare il collegamento) e viste le continue giustificazioni tra l'esponente di Futuro per Cortona e la Lega. Ci dicano una volta per tutte se la nostra lista sarà esclusa dal centro destra unito, anche per rispetto di chi si è impegnato nel territorio e per il nostro presidente Mauro Turenci. E non si dimentichino che nelle scorse amministrative, Meoni non arrivò al ballottaggio per pochi voti, quelli che avrebbe potuto portare il nostro nome."

Se non si arriverà, come sembra, ad una sintesi, a Cortona ci sarà un altro candidato a sindaco, probabilmente lo stesso Turenci. Così si va verso il quarto candidato a sindato, dopo le ufficialità già date da Andrea Bernardini, Luciano Meoni e Luca Donzelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento