Castaldo ad Arezzo: "difendere made in a tutela produttori e categorie"

La delegazione ha, poi, incontrato i rappresentanti della Cna accompagnati dalla candidata sindaco di Foiano della Chiana Serena Ricci

Il vicepresidente dell’Europarlamento Fabio Massimo Castaldo insieme con l’europarlamentare Laura Agea ha effettuato, oggi, un tour nella provincia di Arezzo.

In occasione della prima tappa del tour, nella sede dell’azienda Quinti Sedute, Castaldo ha sottolineato quanto sia “fondamentale difendere il made in Italy e far si’ che ci sia un’etichettatura obbligatoria anche per il non agroalimentare migliorando quella esistente per i prodotti alimentari perché i consumatori devono sapere la differenza che c’è tra chi produce nel nostro Paese e chi si limita ad ammantarsi di un know how italiano che non ha nulla a che vedere con produzioni che imitano”.

La delegazione ha, poi, incontrato i rappresentanti della Cna accompagnati dalla candidata sindaco di Foiano della Chiana Serena Ricci che ha spiegato le proprie proposte per una “nuova idea di Foiano: pensiamo a una maggiore trasparenza dell’iter amministrativo che a volte è poco chiaro e un bilancio partecipativo così che le persone potranno decidere attivamente un punto importante per rendere la democrazia espressa e effettiva”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

  • New Delhi, oltre 30 decessi sospetti in Toscana. L'infettivologo di Arezzo: "Vi spiego come si previene"

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Fare la spesa risparmiando, la guida di Altroconsumo: ecco la classifica dei supermarket di Arezzo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento