rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Elezioni 2024

Europee: FdI in vetta, Pd stabile, M5S in calo e de profundis Lega. L'analisi aretina

In caduta libera a livello provinciale, dato perfettamente in linea con quanto accaduto a livello nazionale, la Lega. Calano anche le cifre del Mov. Pd stabile e FdI conquista 28 comuni su 36

In cinque anni il balzo è stato del 27,04%. Così Fratelli d'Italia si è meritato il titolo di primo partito della provincia di Arezzo conquistando, uno dopo l'altro, ventotto dei trentasei comuni del territorio. I risultai elettorali, all'indomani dello spoglio riguardante le schede siglate dagli aventi diritto utili al rinnovo del parlamento europeo, hanno evidenziato con chiarezza come il partito capitanato dalla premier Giorgia Meloni sia quello al quale è stata accordata la fiducia della maggioranza dei votanti. A svoltare a destra sono stati pure comuni storicamente definiti roccaforti della sinistra italiana come Civitella, Talla, Pratovecchio Stia, Poppi, Lucignano e Marchiano della Chiana. Roccaforti, per la verità, una volta visto che l'inversione di tendenza, anzi il cambio di colore politico, era già avvenuto nel 2019 quando a primeggiare era stata la Lega Salvini Premier. In Valtiberina, più che altrove, FdI ha superato il 40 per cento delle preferenze con picchi del 48,08% a Sestino, minuscolo comune di frontiera tra la Toscana e l'Emilia Romagna.

Europee: così votarono gli aretini nel 2019

Stabile invece il Partito Democratico che passa dal 29,66% delle scorse elezioni a 29,40% di questa tornata mantenendo il dominio nei comuni di Terranuova Bracciolini, Montemignaio, Loro Ciuffenna, Chitignano, Montevarchi e Cavriglia (miglior risultato provinciale con il 38,74% delle preferenze accordate al Pd).

Il Movimento 5 Stelle si conferma il terzo più votato anche se le con percentuali decisamente inferiori rispetto a quelle conquistate nel 2019. In cinque anni i pentastellati passano dal 12,49% al 7,74% lasciando per la strada quasi cinque punti percentuali. "Prendiamo atto del risultato deludente" ha commentato a caldo Giuseppe Conte, ex presidente del consiglio del ministro e ora leader del Mov.

E poi c'è la Lega. Il partito del Carroccio ha registrato lo stesso balzo, solo con segno negativo davanti, di Fratelli d'Italia. In cinque anni i punti persi sono 29,67 passando dal 35,89% delle preferenze espresse dagli aretini al 6,22.

Un esito che, in attesa di quello delle amministrative il cui spoglio prenderà il via alle 14 di quest'oggi 10 giugno, parla chiaro al territorio e che, inevitabilmente, segnerà sia l'agenda che la mappa politica della provincia per i prossimi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee: FdI in vetta, Pd stabile, M5S in calo e de profundis Lega. L'analisi aretina

ArezzoNotizie è in caricamento