Toscana Civica per il cambiamento: ecco tutti i candidati di Arezzo

In Comune ad Arezzo si è svolta la presentazione dei candidati consiglieri regionali della lista che supporta Susanna Ceccardi

Si è svolta a Palazzo Cavallo, sede dell’amministrazione comunale di Arezzo, la presentazione della "Lista Toscana Civica per il cambiamento" che appoggia la candidatura alla presidenza della Toscana di Susanna Ceccardi.

Durante lo svolgimento della conferenza sono stati descritti i temi che hanno spinto i candidati della lista ad impegnarsi nell’attività politica.

Il primo argomento affrontato dal responsabile Roberto Santi ha riguardato "la necessità, sempre più urgente, di ripensare la politica rurale, per promuovere un assetto del territorio che ridia vita alla montagna ed all’economia delle nostre campagne".

E’ poi intervenuto Gianni Brogi che ha sottolineato "l’importanza di un servizio sanitario che torni ad offrire e garantire i servizi r riporti, anche nelle vallate, i reparti spesso chiusi in maniera irragionevole e per una pura logica di risparmio sulla pelle dei cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luisanna Alvisi ha sottolineato l’importanza della difesa dei valori della famiglia e della vita. Ha poi preso la parola Francesco Savarino parlando di una "formazione vicina alla realtà delle imprese", mentre Camilla Spatola ha motivato la sua presenza in lista a favore dell’effettiva "difesa e tutela del diritto di opinione e per riconquistare spazi di libertà". E’ anche stata motivata la "necessità di riconsegnare agli enti locali la gestione del servizio idrico e quella del trasporto pubblico locale, evitando che grandi gruppi come quelli francesi facciano man bassa delle nostre risorse". Romano Vestrini ha sottolineato la "necessità di tutelare la sicurezza nelle nostre cittadine, nei quartieri delle periferie in particolar modo. Le strade e le ferrovie aretine non sono all’altezza delle necessità dei territori e delle aziende e la Regione Toscana ha competenze su questi punti, che finora ha gestito senza troppa attenzione per la realtà aretina, privilegiando la centralità fiorentina e del pratese. La nostra battaglia, tutti hanno concordato è, anzitutto una battaglia di civiltà e per la libertà. I nostri giovani debbono ereditare un mondo migliore di questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento