Rossi: "Agricoltura fondamentare per il territorio aretino, ma serve sostegno"

L'intervento di Angelo Rossi, candidato alle regionali di Forza Italia Arezzo nel Cuore

"Meno chiacchiere e più sostegno al settore agricolo aretino". Così Angelo Rossi, candidato di Forza Italia Arezzo nel cuore alle regionali interviene sulla situazione dell'agricoltura del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una fetta importante dell’economia aretina, soprattutto di alcune zone della provincia, si basa proprio sulle coltivazioni di prodotti di eccellenza, che ci contraddistinguono e ci rendono invidiabili a livello nazionale e internazionale, oltre a garantire qualità e filiera corta anche sulle nostre tavole. Ma le aziende agricole e tutto il settore che ci gravita intorno necessitano di maggiori tutele e risorse per garantire la propria sopravvivenza, anche di fronte a eventi meteorologici ormai sempre più frequenti, improvvisi e violenti, per questo serve un supporto concreto da parte della regione Toscana: dalle chiacchiere ai fatti. 
Non solo, anche  i giovani che vogliono restare nel proprio territorio e investire in questo ambito devono  poter contare su finanziamenti  reali della regione che  garantiscano prospettive  e possibilità concrete di avviare start up agricole e  agroalimentari, coniugando eccellenza, innovazione e tradizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento