Ralli: "Il Comune ha un ruolo fondamentale nella ripresa economica"

Incontro con il Ministro Gualtieri. Le priorità del Comune di Arezzo per garantire sviluppo e lavoro

"Arezzo deve ricominciare a produrre posti di lavoro e buste paga dignitose. Un sindaco degno di questo nome può e deve fare molto, soprattutto in questa città". Luciano Ralli, intervenendo all'iniziativa Pd con il ministro Gualtieri, ha negato che un sindaco debba stare alla finestra quando si discute di lavoro e sviluppo. E ha indicato sei priorità del suo programma: "un fondo di garanzia per aiutare le imprese con un sistema di microcredito, una nuova rete di infrastrutture di trasporto e digitali che rendano i collegamenti più veloci, il rafforzamento del sistema formativo universitario e di alta formazione, la semplificazione burocratica delle procedure per imprese e famiglie; investimenti in turismo e filiera agroalimentare e infine l’istituzione di ufficio di progettazione europea per intercettare le risorse ingenti stanziate dall’Ue".

Obiettivi che si possono raggiungere se condivisi con Regione e Governo. Tesi condivisa dal Ministro Gualtieri: "il futuro dipenderà dalla capacità di lavorare insieme tra governo ed enti locali. Chi era contro l’euro e l’Europa non può candidarsi a governare la nostra comunità. Per queste sfide abbiamo bisogno degli uomini migliori che si mettono a disposizione della politica e Luciano Ralli ha tutte le qualità per rappresentare la comunità aretina”.

Obiettivo finale? “Dobbiamo far uscire Arezzo dall’isolamento in cui l’ha condotta Ghinelli - ha detto Ralli. Sarò un sindaco ponte che ricollega la città con la Regione, il Governo e l’Europa. Questo incontro con il Ministro Gualtieri dimostra che si può e si deve".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento