Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sicurezza, ambiente e partecipate: i punti chiave del Movimento 5 Stelle, Menchetti: "Lista pronta da marzo"

Il gruppo pentastellato si è radunato questa mattina per il primo di una serie di incontri aperti alla cittadinanza

 

"La lista è certificata dal 13 marzo sul "blog delle stelle", aspettiamo solamente di depositare tutta la documentazione in comune e poi siamo pronti ufficialmente". Così il candidato a sindaco del Movimento 5 Stelle, Michele Menchetti, che questa mattina ha radunato la sua squadra al Prato in un incontro conviviale aperto a tutta la cittadinanza.

Una lista completamente differente da quella delle ultime elezioni amministrative che vede la presenza di 9 donne e 13 uomini che hanno deciso di sposare il progetto del gruppo pentastellato. Ecco chi sono: Tonina Michela Tanda, Francesco Zagami, Roberto Rossi, Ilaria Isacchi, Carlo Baglioni, Alessandro Bertolini, Luca Petruccioli, Mauro Cordi, Esaù Mencaroni, Emanuele Bonci, Giuseppe Cavallaro, Maurizio Upini, Chiara Borsi, Francesco Carubia, Fabrizio Mori, Laura Presenti, Sonia Avolio, Dea Donnini, Marco Basile, Maria Cristina Berti, Concetta Giglia e Bruna Monami.

Tra i temi più importanti all'interno del programma elottorale ci sono la sicurezza, l'ambiente e le partecipate. Proprio su questo il capolista Francesco Zagami ha fatto un appello pubblico a tutte le forza politiche.

"Vorrei proporre una sfida. Abbiamo notato che nelle altre coalizioni si sono formate numerose liste, che molti dicono sono espressione di una rappresentanza civica che può appartenere al candidato sindaco Ralli o a Ghinelli, mentre io credo che questa sia semplicemente una predisposizione per spartirsi il potere dopo le elezioni. Proprio per questo lancio la proposta di rinunciare a qualsiasi posto nelle partecipate, facciamo un tavolo per trovare le migliori competenze da mettere nei ruoli chiave all'interno delle società partecipate".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento