Arezzo 2020: programma tradotto in arabo, romeno, polacco e urdu. "Perché il futuro è di tutti"

La lista che sostiene la candidatura di Luciano Ralli nella corsa elettorale per il rinnovo del consiglio comunale, ha scelto di tradurre in più lingue il proprio programma

Arezzo 2020 traduce le proprie proposte programmatiche in varie lingue per promuovere la coesione sociale. "Il futuro della nostra comunità riguarda tutti - fanno sapere dalla lista che appoggia la candidatura di Luciano Ralli come prossimo sindaco di Arezzo - coloro che possono incidere attraverso il voto e quanti non hanno questa possibilità, ma qui vivono in modo stabile. Per questo abbiamo tradotto in diverse lingue la sintesi delle nostre proposte per Arezzo, pur sapendo che molti cittadini di origine straniera hanno imparato o stanno imparando l'italiano. Non si tratta di un capitolo limitato al tema dell'inclusione e dell'integrazione rivolto ai nuovi aretini, bensì delle stesse proposte che rivolgiamo indistintamente a tutte le persone che formano la nostra comunità. Far sapere come dovrebbe essere la nostra città e coinvolgere tutti è anche un modo di promuovere l'integrazione, un segno concreto di coesione sociale di fronte ai grandi problemi che possiamo affrontare solo uniti, una prova di civiltà che va oltre il voto alle elezioni del 20 e 21 settembreq.

Tutti i volantini si trovano sul sito www.arezzo-2020.it e sono distribuiti in cartaceo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento