Primo giorno di scuola. Donati: "La città deve tornare ad investire sull'educazione"

“Arezzo deve investire sull’educazione e sui servizi rivolti a bambini e adolescenti per costruire una scuola moderna, accogliente ed inclusiva. Il periodo del lockdown ha inevitabilmente prodotto delle conseguenze sui nostri ragazzi"

"Domani riapriranno le scuole e molti bambini e ragazzi torneranno sui banchi dopo il difficile periodo del lockdown, le vacanze estive e l’esperienza della didattica a distanza". È il candidato alla poltrona di sindaco per il Comune di Arezzo, Marco Donati, ad intervenire sul prossimo avvio delle scuole. "Voglio fare un grande augurio ai dirigenti, agli insegnanti e a tutti gli operatori scolastici che, in questi mesi, hanno dovuto districarsi in una situazione complessa e mai affrontata prima, e che adesso si stanno impegnando per far fronte ad una riapertura caratterizzata da numerose incertezze. Ma soprattutto, in bocca al lupo a tutti gli studenti, grandi e piccini che, da domani, seppur con nuove regole, intraprenderanno un percorso importante per la loro crescita e la loro vita".

Nelle ultime settimane, i temi relativi alla scuola sono stati centrali per il candidato sindaco Marco Donati e le liste civiche che lo sostengono, Scelgo Arezzo e Con Arezzo. “In questi mesi, da parte dell’attuale amministrazione, è mancata quell’attenzione che i temi connessi alla riapertura della scuola e ai servizi scolastici avrebbero meritato. Una situazione così delicata avrebbe richiesto anche un maggiore coinvolgimento di tutti gli interlocutori interessati, quali i dirigenti scolastici e le famiglie. Inoltre, tra pochi giorni, gli istituti chiuderanno nuovamente per l’allestimento dei seggi elettorali. In merito a questa problematica, il Comune ha assunto una posizione di disimpegno mentre, dopo un periodo complesso come quello del lockdown, sarebbe stato importante privilegiare la continuità didattica e la serenità di famiglie e bambini”.

“La città di Arezzo deve investire sull’educazione e sui servizi rivolti a bambini e adolescenti per costruire una scuola moderna, accogliente ed inclusiva– spiega Donati.- Il periodo del lockdown ha inevitabilmente prodotto delle conseguenze sui nostri ragazzi. Si stima che i bambini possano tornare a scuola con circa il 63-68% dei guadagni nell’apprendimento della lettura rispetto a un anno scolastico regolare, ed il 37-50% dei guadagni nell’apprendimento della matematica. Anche alla luce di questi dati, l’amministrazione deve tornare a giocare un ruolo attivo e partecipativo facendosi garante dell’intero percorso educativo, dalla scuola dell’infanzia fino agli istituti superiori. Le nostre proposte prevedono un investimento concreto nello 0-6 anni, ambito in cui Arezzo non occupa più quella posizione d’eccellenza che ha occupato in passato, e nella continuità educativa attraverso l’incremento di nuovi interventi formativi e programmi volti a diminuire la dispersione scolastica”.

Il programma elettorale del candidato Marco Donati (consultabile sul sito www.scelgoarezzo.it) prevede, inoltre, una concertazione strutturata di risorse da investire sull’edilizia scolastica e l’attrazione di fondi europei per implementare il processo di digitalizzazione in tutte le scuole. “Intendiamo rendere Arezzo la sede di una rete di scuole di eccellenza per l’innovazione scolastica, coinvolgendo anche l’istituto nazionale di Documentazione e Ricerca Educativa, sperimentando nuovi modelli scolastici e impegnandoci affinché l’alternanza scuola-lavoro diventi un trampolino di lancio per i giovani verso il mondo dell’occupazione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento