menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Bertini, consigliere comunale uscente è candidato nella lista OraGhinelli 2025

Paolo Bertini, consigliere comunale uscente è candidato nella lista OraGhinelli 2025

Vigili urbani per l'abbandono di rifiuti? Bertini: "Ci sono già ispettori ambientali e fototrappole"

L'intervento del consiglire comunale Paolo Bertini sul tema dei rifiuti

Il tema dei rifiuti, l'ampliamento dell'impianto di San Zeno, la raccolta differenziata e i controlli le discariche abusive sono uno dei temi maggiormente dibattuti in questa campagna elettorale. Tutti i candidati si sono espressi in materia nel corso delle loro presentazioni.

Oggi prende posizione Paolo Bertini, consigliere comunale uscente è candidato nella lista OraGhinelli 2025

"Apprendo che un candidato a sindaco di Arezzo, ha proposto di formare una piccola squadra di vigili urbani per monitorare il territorio da illeciti di carattere ambientali (abbandono di rifiuti, ecc.). Mi permetto di fare presente che non è una grande novità: dal 2016 è attivo sul territorio comunale un servizio di ispezione ambientale affidato dal Comune di Arezzo a 4 dipendenti di Gestione Ambientale, società creata da Aisa Impianti proprio per svolgere questo tipo di servizio a favore dei Comuni. Questi operatori infatti sono stati nominati dal Comune di Arezzo ispettori ambientali, cioè pubblici ufficiali per il controllo del territorio: lotta all’abbandono dei rifiuti, verifica del servizio di nettezza urbana, contrasto all’evasione della tariffa dei rifiuti. Da qualche tempo inoltre, poiché il territorio comunale è molto esteso e non è facile cogliere sul fatto chi abbandona i rifiuti, il Comune di Arezzo, sempre tramite Gestione Ambientale, ha anche attivato un servizio di controllo con fotocamere (dette “fototrappole”) delle aree in cui più frequentemente vengono abbandonati i rifiuti. In questo modo sono stati fotografati diversi comportamenti illeciti in tema ambientale, poi sanzionati e, mi dicono gli ispettori stessi, la situazione sta migliorando. Gli ispettori ambientali inoltre hanno anche il compito di supportare chi necessita di informazioni sul servizio oppure chi vuole denunciare comportamenti che danneggiano l’ambiente. Quindi l’idea proposta del candidato è buona, anzi ottima, ma peccato per lui che il Comune di Arezzo lo faccia già da anni."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento