rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Elezioni-2020

Palazzini (FdI): "Ralli in difficoltà strumentalizza le inchieste"

La nota del candidato al consiglio comunale di Arezzo in vista delle prossime elezioni

"L’atteggiamento di Luciano Ralli sul tema delle inchieste è strumentalmente mistificatorio". Esordisce così Francesco Palazzini, candidato al consiglio comunale di Arezzo alle prossime elezioni. "E’ vergognoso che si continuino a spacciare false conseguenze in caso di condanna di Ghinelli in primo grado: la legge Severino, infatti, prevede la sospensione del Sindaco e non il commissariamento dell’amministrazione comunale. Dalle affermazioni di Luciano Ralli dobbiamo dedurre che il candidato del PD o è ignorante in materia o mente deliberatamente. D'altronde le difficoltà di Ralli sono evidenti: si trova ben quattro competitor a sinistra ed è molto sfavorito nei sondaggi, quindi pensa bene di spararle grosse sulla giustizia per raccogliere due voti dalla sinistra giustizialista e forcaiola". 

"Sul tema della sicurezza, poi – continua Palazzini - le parole di Ralli sono di circostanza: ci dica come intende realizzare le sue proposte e con quali strumenti intende tutelare i cittadini di Arezzo. La verità è che Ralli parla di sicurezza in maniera distaccata, vuota e fredda come quella sinistra radical – chic di cui è epigono, quella sinistra salottiera e ricca che è così distante dai problemi reali dei cittadini. Sia chiaro: la sicurezza è in prima luogo tutela dei più deboli, degli anziani e delle persone che risiedono nelle nostre periferie così come nei quartieri del centro storico. Ed è per loro che con Fratelli d’Italia mi impegnerò in prima persona affinché non esistano più quartieri inaccessibili o zone di spaccio nella nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzini (FdI): "Ralli in difficoltà strumentalizza le inchieste"

ArezzoNotizie è in caricamento