Palazzini (Fdi): "Sicurezza, il centrosinistra non dice nulla"

Nota di Francesco Palazzini, candidato di Fratelli d'Italia alle comunali di Arezzo: "Più controllo su immigrazione irregolare e regolare"

Francesco Palazzini

Nota di Francesco Palazzini, candidato di Fratelli d'Italia alle comunali di Arezzo. 

"I più accreditati sondaggi danno il candidato del Pd Giani in parità o in vantaggio dello 0.5% sulla candidata del centrodestra, Susanna Ceccardi; i medesimi vedono nel collegio di Arezzo e Provincia il candidato del Pd indietro di 5 punti percentuale.

Alcuni analisti indicano, a parziale spiegazione  dell’equilibrio nella competizione elettorale regionale, il poco appeal del candidato Giani: la sua formazione socialista, craxiana ed in ultimo renziana, è mal digeribile dalla sinistra più radicale, antagonista e grillina, ed il suo Sì al referendum costituzionale è più di convenienza che di convinzione.

Ma la vera debolezza di Giani, già nottata anche per il candidato Ralli ad Arezzo, è la fumosita del suo programma su alcuni punti come la sicurezza, tema non marginale in termini di politica regionale.

La posizione di Fratelli d’Italia sul tema sicurezza è legata a doppio filo al tema dell’immigrazione irregolare e pure – mi si passi la puntura di spillo – quella regolare attuata secondo criteri buonisti e relativisti (ad esempio l’ultima sanatoria marchiata Italia Viva ed avallata dal governo tutto) che hanno prodotto e producono un concentrato di insicurezza e rabbia sociale, che non è misurabile solo con le percentuali dei crimini commessi. E’ un problema più profondo.

Cosa dicono Ralli o Giani in proposito? Nulla. Se provassero solo a porre la questione, il loro blocco sociale di riferimento si scioglierebbe come neve al sole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ritengo invece che il compito di una politica seria e responsabile in materia di sicurezza non sia solo quello di tamponare le falle che quotidianamente vengono a crearsi anche per colpa di una scellerata politica immigrazionista voluta a livello nazionale, ma porre solide basi investendo anche su personale addetto al monitoraggio del territorio alle dirette dipendenze delle amministrazioni e su partnership importanti studiate e perfezionate con tutti gli operatori di sicurezza che possano aiutare a garantire un presidio serio e costante del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento