Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verso il ballottaggio, Donati: "Non ci interessano posti in Giunta o nelle partecipate". Fissato un incontro con Ralli

La conferenza stampa di questa mattina a Palazzo Cavallo è servita per fare il punto della situazione

 

Il primo incontro con uno dei due candidati impegnati nel turno di ballottaggio è già in agenda. Il primo a chiamare Marco Donati è stato Luciano Ralli, ma come detto martedì scorso al termine dello spoglio, Donati non rifiuterà un caffè nemmeno ad Alessandro Ghinelli. La conferenza stampa di questa mattina a Palazzo Cavallo è servita per fare il punto della situazione e andare dritti al sodo oltre che ad elogiare quello che Donatri considera un punto di partenza. Vale a dire quel 9 per cento che adesso spingerà Scelgo Arezzo e Con Arezzo a far proseguire l'attività dell'associazione che supporta l'ex onorevole che nell'incontro con i giornalisti ha voluto porre fine ad alcuni chiacchericci.

"Circola voce che abbia chiesto un posto in Giunta o in una partecipata - spiega Donati - non c'è nulla di vero. Non vedrete nessuno dei candidati delle due liste che mi hanno supportato in Giunta o a capo di una partecipata. Abbiamo detto e continuiamo a ripetere che le partecipate devono essere affidate a manager e non a politici e su questo punto insisteremo".

Ecco che l'attenzione di Donat si sposta sul proprio programma che dovrà semmai essere condiviso dai due candidati ma anche su questo punto chiarisce subito che da parte sua o dei rappresentanti delle due liste non arriveranno (per adesso viene da aggiungere) indicazioni per il voto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento