M5S all'attacco: "Lepri? Non ha fatto niente. Donati è sicuro di candidarlo?"

Dopo l'affondo dell'ex pentastellato è il turno del Movimento 5 Stelle di replicare alle accuse di "pochezza" rivoltegli dal loro ex militante

Francesco Zagami, M5S Arezzo

È stato alla vigilia della sua prima uscita pubblica che ha sottolineato come dal Movimento Cinque Stelle sia uscito perché “aveva riscontrato pochezza”. Un gap così tanto incolmabile, a suo dire, che era pronto a lasciarsi la politica alle spalle abbandonando ogni progetto in tal senso. Parole pesanti quelle usate da Paolo Lepri, ex consigliere M5S e oggi candidato al fianco di Marco Donati - a sua volta ex parlamentare Pd e ex Italia Viva - con il progetto civico Scelgo Arezzo. Una frase così dura che non è passata inosservata. Ad essere catturato dalla scelta dei termini usati è stato Francesco Zagami, militante del Mov nonché aspirante consigliere comunale e fiero sostenitore della candidatura di Michele Menchetti come primo cittadino.

“Ho letto le dichiarazioni di Lepri - afferma Zagami senza alcun giro di parole in una diretta Facebook - nelle quali sostiene che il Movimento cinque stelle di Arezzo sia un ambiente dove regna la pochezza. Sono rimasto molto colpito da questa affermazione che, non lo nascondo, ci ha sorpreso. Sì perché semmai, poche erano le volte che Lepri si è presentato al consiglio comunale come esponente non solo del M5S ma dell’opposizione. Oppure, un’altra dimostrazione di pochezza è stata la completa assenza di comunicazione da parte sua negli anni sia con i nostri parlamentari che qualsiasi altro esponente. Zero sono state le sue presenze ai banchi informativi che abbiamo sempre allestito per incontrare la popolazione e zero è stato il suo impegno da attivista. Dunque, vogliamo davvero parlare di pochezza?”.

Nel gennaio scorso Lepri ha ufficializzato la propria intenzione di abbandonare il Mov e prendere parte al gruppo misto rimanendo tra i banchi dell’opposizione a Palazzo Cavallo. Un addio arrivato dopo cinque anni di consigliatura condivisa con Massimo Ricci, anche lui militante del Mov, che stando alla replica di Zagami non sarebbe privo di strascichi visto il duro botta e risposta. “Lepri, negli anni, ha ignorato molte idee, richieste e mozioni che il gruppo gli sottoponeva affinché se ne facesse portavoce in consiglio comunale - continua - senza considerare che, in consiglio comunale, si è presentato la metà delle volte. Dunque, non accettiamo da lui alcuna lezione. A Donati invece chiedo se è sicuro di aver puntato sul giusto candidato visto lo scarso impegno che ha dimostrato con il M5S”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento