Lista Ralli: "Se Ghinelli fosse eletto e poi condannato, cosa succederebbe? Il centrodestra risponda agli elettori"

Controreplica a Scapecchi di Forza Italia che aveva difeso il sindaco dopo l'attacco di Luciano Ralli. Il centrosinistra incalza: "Il tema è quello del rischio commissariamento del Comune. Che stabilità è in grado di offrire il centrodestra? Bisogna fare chiarezza"

Controreplica della Lista Ralli, che sostiene il candidato sindaco di centrosinistra Luciano Ralli, dopo la nota di Scapecchi di Forza Italia, sulla questione del rischio commissariamento, in caso di vittoria di Ghinelli e condanna in primo grado per l'inchiesta Coingas.

"Il centrodestra, attraverso Scapecchi, ha fatto infinite citazioni: giustizialismo, arma di distrazione di massa, Psi, Rossi, referendum, etc. Non ha risposto - sostiene la lista - all'unica domanda fatta da Luciano Ralli: se Ghinelli fosse eletto e poi condannato, verrebbe o no sospeso della carica di sindaco? E se la risposta è si, come è evidente che sia, quale orizzonte e quale stabilità amministrativa e politica è in grado di garantire il centro destra? Questo non è giustizialismo ma informazione verso gli elettori. Continuiamo ad attendere risposta. Non solo noi ma soprattutto gli elettori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento