Forza Italia: "Tellini si fermi sulla variante del Corsalone"

Intervento di Stefano Mugnai, deputato di Forza Italia, e Alessio Mattesini, candidato consigliere alla Regione Toscana con Forza Italia

Nota di Stefano Mugnai, deputato Forza Italia, e Alessio Mattesini, candidato Regione Toscana Forza Italia.

"Nonostante la dura e netta presa di posizione dei residenti - dicono - degli imprenditori e dei commercianti del Corsalone, che si oppongono alla variante definendola 'un disastro annunciato', il sindaco Tellini va avanti per la sua strada imperturbabile, come da lui annunciato. Il sindaco di Chiusi della Verna fa finta di non rendersi conto che la realizzazione di questa variante, lungo la SR 71 del Casentino, porterà all’isolamento e al disastro economico i residenti, i commercianti e le imprese della frazione. Leggere che secondo lui 'rappresenta una risorsa per tutta la comunità locale' ha dell’inconcepibile. Che sia una risorsa non c’è dubbio, il problema che è tale solo per il Pd che troppo spesso compie delle scelte che vanno contro il bene comune, come in questo caso. Tra l’altro Tellini si è sempre sottratto al confronto diretto con i firmatari delle varie petizioni riferite alla variante che porterebbe alla sicura desertificazione di una strada dove quotidianamente transitano 11 mila veicoli al giorno. L’impegno di Alessio Mattesini e quello del deputato Stefano Mugnai non verrà mai a mancare, continueremo ad opporci a questo progetto insensato. Come è stato più volte spiegato sta per essere realizzato un intervento strutturale che prevede la realizzazione di un nuovo tracciato lungo 2,8 km, con un intervento composto da diverse opere connesse, legate alla circolazione locale, in punti cruciali come quello del Pollino dove sarà eliminato l’incrocio. Nella petizione si afferma che il progetto esclude il Corsalone dalla viabilità principale rendendolo morto come Giovi e Santa Mama, a beneficio di altri centri che hanno preteso e ottenuto il mantenimento del tracciato come Subbiano, Rassina e Ponte a Poppi. Le 22 attività economiche e le tante altre artigianali andranno al collasso, ci vuol poco a comprenderlo. Gli effetti negativi ricadranno sui posti di lavoro. Il tutto va inquadrato in un momento critico dal punto di vista economico e finanziario per colpa del Covid 19. C’è da aggiungere che l’opera sarebbe inutile anche dal punto della maggior sicurezza e per i tempi di percorrenza, vista la presenza di due rotatorie e del limite di 50 km orari. Quindi sindaco Tellini vuole spiegarci dove vede questa opportunità?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento