Apa (FI): "Pd e Ralli senza proposte, solo denigrazione"

L'intervento del coordinatore comunale di Forza Italia.

Jacopo Apa, coordinatore comunale di Forza Italia, interviene su queste incandescenti ore di campagna elettorale prima del ballottaggio, con una nota nella quale sostiene che da parte del candidato a sindaco del centrono sinistra manchino le proposte concrete.

"Vediamo negli ultimi giorni continue uscite da parte del Pd e di Ralli, che lasciano sconcertati. La solita sinistra, prima divisa poi unita, prima litigiosa ma che poi si abbraccia, ha incentrato la campagna elettorale nel totale attacco e denigrazione dell’ avversario. Non ci stupiamo, anzi, sappiamo benissimo che quando non ci sono né contenuti né proposte si cade in castagna e, non sapendo fare altro, si attacca l’ avversario da dietro cercando offese, dicendo cose non vere e urlando al giustizialismo. Abbiamo atteso questo “grande piano” di Ralli (che ancora non si è capito bene cosa e quale è… se è il secondo il primo il terzo piano, o se ci vuole l’ascensore… o magari è solo un pianoforte). Forse non lo sapremo mai, tuttavia sono solo impegnati ad attaccare il sindaco e l’operato dell’amministrazione senza palesare proposte e idee. E’ palese, invece, l’invidia null’altro. Il buon governo e i risultati oggettivi che sono sotto gli occhi di tutti non possono essere messi in discussione, ma ringraziando anche della pubblicità gratuita e continua di Ralli e Pd, Ghinelli e il centrodestra vedranno riconfermato il mandato. Arezzo non ha bisogno della politica sonnacchiosa, vecchia, lenta e piatta tipica di sinistra ed esternata dallo stesso Ralli; ma ha bisogno del Sindaco Ghinelli che genera: idee, novità, brillantezza, energia e innovazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento