Nocentini, Magnanensi e Arfan: ecco i nuovi candidati che sostengono Butali

Si aggiungono altri nomi all'elenco di coloro che sostengono la candidatura di Butali come primo cittadino

Si aggiungono altri quattro nomi all'elenco di coloro che hanno scelto di candidarsi per sostenere Fabio Butali nella corsa elettorale a palazzo Cavallo. Si tratta di Alessandra Nocentini Migliacci, Marco Magnanensi e Yasir Arfan.

Alessandra Nocentini-2Alessandra Nocentini Migliacci, è nata a Castiglion Fiorentino  nel 1964 e dal 1969 risiede ad Arezzo.
Diplomata al Liceo Scientifico Francesco Redi , si  è laureata all’Universita’ di Firenze in Lettere e Filosofia con Specializzazione in Storia dell’Arte e ha discusso una tesi sui gioielli della Val di Chiana. Insegnante in istituti privati della Città per le materie di Laurea , è stata Stilista di gioielli  per il comparto orafo di Arezzo. Ha collaborato a ricerche artistiche per coadiuvare studi e pubblicazioni di colleghi nell’ambito delle arti minori. Attualmente impiegata nel settore amministrativo si presenta a fianco del candidato a Sindaco l’amico Fabio Butali, perché Arezzo, grazie anche alle opere iconiche di Pier della Francesca, sia considerata patrimonio di arte e cultura al pari delle più grandi città italiane come Venezia, Firenze, Roma e Pietrasanta. Che continui a crescere e possa diventare la culla di eventi interessanti l’arte moderna e contemporanea ma con un occhio di riguardo agli artisti che hanno illuminato il novecento. Senza dimenticare i fantastici tesori etruschi in seno allo spettacolare anfiteatro romano, cuore pulsante della città. Un desiderio riportare  la Chimera ad Arezzo.

Marco Magnanensi-2Marco Magnanensi, nato ad Arezzo il 4 Maggio 1988. Si diploma come perito elettronico presso l'Istituto Tecnico Statale di Arezzo.
Consegue nel 2015 la laurea in Scienze Motorie e Sportive.
Da giocatore di calcio professionista ad istruttore e preparatore fisico motorio presso associazioni calcistiche aretine; da istruttore a preparatore atletico nonché giocatore in squadre aretine approda come responsabile tecnico in palestre prestigiose della città di cui infine diviene titolare (continuando sempre e comunque le attività di giocatore e preparatore atletico).
Ad oggi consigliere e referente dei progetti sportivi per l'associazione Futuro Aretino.
Conosce Fabio Butali da anni e lo ritiene un uomo diretto e vero,  che ama Arezzo come ogni aretino doc. cosi proprio come la ama lui.
Si affianca a Prima Arezzo con il forte desiderio di portare la sua città ad essere un polo sportivo importante partendo dagli sport meno praticati a quelli più popolari col fine che Arezzo possa distinguersi anche nel settore sportivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Yasir Arfan-2Yasir Arfan è nato in Pakistan il 15 ottobre del 1975. Ha una laurea in ingegneria meccanica ed è imprenditore nel settore commerciale e vendita.
Vive ad Arezzo da numerosi anni. Si candida accanto a Fabio Butali  perché lo ritiene un uomo serio  che conosce i problemi e le difficoltà delle persone un uomo che puo' portare un progetto nuovo  conoscendo il mondo,  conoscendo Arezzo, conoscendo e stando in mezzo e dalla parte della gente.
Con la sua candidatura vuole dimostrare ,far comprendere ed aiutare chi come lui  veramente desidera  integrarsi  in modo ottimale e positivo con il rispetto delle regole ,  delle tradizioni e della legge del paese   e della città ospitante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento