Elezioni regionali Toscana 2020: i risultati dei primi sondaggi

Ci sono due rilevamenti che descrivono scenari piuttosto diversi tra loro

Giorni caldissimi per i sondaggi in vista delle elezioni regionali della Toscana, storica roccaforte rossa. Si confrontano, tra gli altri, i favoriti Eugenio Giani per il centrosinistra e Susanna Ceccardi per il centrodestra. C'è in particolare un rilevamento che fa tremare il Pd, che nei giorni scorsi è stato reso noto da La Stampa.

Secondo il sondaggio, commissionato proprio dal Partito Democratico, ci sarebbe un testa a testa. La coalizione guidata da Eugenio Giani si attesterebbe intorno al 42,5%, mentre quella guidata dalla leghista Susanna Ceccardi raccoglierebbe il 43% dei consensi.

Per quanto riguarda i candidati presidenti, invece, Giani sarebbe compreso in una forchetta tra il 40 e il 44%, mentre Ceccardi tra il 38 e il 42%. Guardando sempre ai sondaggi politici commissinati dai Dem e citati da La Stampa in Toscana, la Lega di Matteo Salvini è accreditata del 24,5%, secondo partito a circa 5 punti percentuali dal Pd che è in testa al 29,5%. Bene FdI che con il 9,5% batte il 4,5% di Italia Viva con Renzi.

D'altro avviso però il sondaggio di Emg Acqua, commissionato da Italia Viva su 2.000 cittadini maggiorenni toscani, sentiti tra il 24 e il 29 luglio scorsi, il centrosinistra in Toscana (con Eugenio Giani candidato presidente) alle prossime elezioni regionali sarebbe in vantaggio di 4 punti rispetto al centrodestra (con Susanna Ceccardi candidata presidente), con un 45,5% totale della coalizione contro il 41,5% degli avversari.

Come riporta Today, il Movimento 5 Stelle sarebbe all'8%, con altre forze al di fuori delle coalizioni al 5%. Secondo il sondaggio, come riferisce "La Repubblica", il Pd è nettamente avanti sulla Lega, con il 31,5% contro il 25%, che comunque sarebbe ben al di sopra del 16,2% ottenuto alle ultime elezioni regionali nel 2015. Fratelli d'Italia raggiungerebbe l'11% (contro il precedente 3,85% alle regionali), mentre Forza Italia al 4%. Nel centrosinistra subito dopo il Pd, ci sarebbe Italia Viva, che corre insieme a Più Europa: i due partiti insieme arriverebbero all'8%.

Secondo il sondaggio il Pd scenderebbe dal 46,3% al 31,5. Dimezzati i consensi anche per il Movimento 5 Stelle, visto che nel 2015 aveva ottenuto il 15%, così come Forza Italia, che passerebbe dall'8,5% al 4%. Risultato negativo sarebbe anche per la sinistra di Tommaso Fattori, che nel 2015 aveva preso il 6,3%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento