menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giani e Ceccardi

Giani e Ceccardi

La Toscana in bilico, gli ultimi sondaggi elettorali

Sottile il margine di distanza tra i due candidati favoriti, Eugenio Giani (Pd), che guida la coalizione di centrosinistra, e Susanna Ceccardi (Lega), candidata presidente per il centrodestra

Nuovi sondaggi dopo quello di agosto in vista delle elezioni regionali in Toscana, che confermano la situazione di grande incertezza: il candidato di centrosinistra Eugenio Giani, dato per favorito, avrebbe un margine piuttosto risicato rispetto alla sfidante di centrodestra Susanna Ceccardi.

Il primo sondaggio

Ieri c'è stata la rilevazione di Winpoll-Cise pubblicata dal Sole 24 Ore in cui si registraun sostanziale equilibrio tra l'ex presidente del Consiglio Regionale e l'europarlamentare ed ex sindaco di Cascina, con solo mezzo punto di differenza tra i due: 43% contro 42,5%.

La candidata del Movimento 5 Stelle Irene Galletti - spiega FirenzeToday - otterrebbe l'8,3% mentre gli altri aspiranti governatori raccolgono complessivamente il 6,2%.

Screenshot_20200901-095133_Drive-3

L'analisi del Sole 24 Ore

E c'è di più: tra gli elettori M5S tentati dal voto disgiunto, la candidata preferita è proprio Susanna Ceccardi. Giani infatti sconta la sua impronta 'socialista-craxiana' e la sua vicinanza a Renzi.

Roberto D'Alimonte e Lorenzo De Sio spiegano che le difficoltà del centrosinistra partono dalla scelta del candidato, che è una novità rispetto a Bonaccini in Emilia-Romagna e Zaia in Veneto, e quindi è meno conosciuto.

Mentre per Ceccardi si verifica una situazione curiosa: i voti attribuiti alle liste sono più alti di quelli attribuiti alla candidata (43,8% contro 42,5%).

E questo dimostra, secondo i sondaggisti, che la sua competitività è dovuta soprattutto alla crescita di Lega e Fratelli d'Italia in regione.

In ultimo, Giani non sembra avere capacità di attrattiva presso gli elettori delle altre liste che non lo privilegiano nel voto disgiunto.

L'altro sondaggio

Dopo quello del Sole 24 Ore, oggi è stato pubblicato un nuovo sondaggio sulle intenzioni di voto degli elettori toscani in vista della tornata elettorale di settembre. A realizzarlo, Ipsos per il Corriere della Sera. E arriva la conferma: secondo i sondaggisti, con ogni probabilità in Toscana sarà battaglia all’ultimo voto tra Giani e Ceccardi.

Il Pd - spiega ancora FirenzeToday - ha un piccolo vantaggio ma la Lega cresce forte e Susanna Ceccardi sta dimostrando di avere maggiori possibilità di quante ne aveva avute la Borgonzoni in Emilia Romagna. Il sondaggio Ipsos vede Eugenio Giani al 42,6%, mentre Susanna Ceccardi insegue vicinissima al 41,5%.

Il Movimento 5 Stelle con Irene Galletti è al 9%, Tommaso Fattori (Toscana a Sinistra) al 3,9%, Roberto Salvini (Patto per la Toscana) all’1,3%, Marco Barzanti (Comunisti Italiani) 0,4%, Salvatore Catello (Partito Comunista) 0,7%, Tiziana Vigni (Movimento 3 V) 0,6%.

FB_IMG_1599121949451-2

L'analisi del Corriere della Sera

Secondo Ipsos, in Toscana il centrodestra avrebbe il 42,9% mentre il centrosinistra sarebbe al 40,2%. Pd al 29,5% resta il primo partito (ma era al 45,9% alle scorse Regionali 2015, 33,3% alle Europee 2019), segue la Lega con il 22,9%, al terzo posto Fratelli d’Italia al 14,1%, mentre Forza Italia al 4,9% viene battuto dal Movimento 5 Stelle al 9,1%. Il partito di Renzi assieme a Più Europa raccolgono il 4,8%, mentre la Sinistra Civica Ecologista si piazza al 3,2%. Sul fronte coalizioni, il Centrodestra con Ceccardi raggiunge il 42,9% dei sondaggi Ipsos, il Centrosinistra con Giani al 40,2%.

"Il progressivo affievolirsi del senso di appartenenza alle forze politiche storicamente prevalenti nella regione, ha consentito la recente affermazione del centrodestra in sei comuni capoluogo (Arezzo, Grosseto, Massa, Pisa e Pistoia, Siena) e il sorpasso del centrodestra sul centrosinistra alle elezioni europee del 2019. Insomma, un voto diverso dal passato non rappresenta un tabù. Difficile dunque immaginare l’esito della consultazione in Toscana" è il commento al Corriere della Sera di Nando Pagnoncelli (Ipsos) sul voto toscano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento