"Ghinelli e Tanti si occupino della riapertura delle scuole aretine, ecco le nostre richieste"

Appello di Barbara Peruzzi, Giulia Mori e Francesco Romizi (Arezzo 2020 per cambiare a sinistra) all'amministrazione comunale aretina

"Occorre restituire all’istruzione pubblica il ruolo che le spetta nella vita del Paese e della città di Arezzo, con l’obiettivo immediato di far ripartire il prossimo anno scolastico in sicurezza". Parte da questo assunto l'appello di Barbara Peruzzi, Giulia Mori e Francesco Romizi (Arezzo 2020 per cambiare a sinistra) all'amministrazione comunale aretina. 

Ed ecco l'elenco degli interventi ritenuti necessari per raggiungere l'obiettivo:  "occorre ristrutturare e mettere a norma antisismica gli attuali plessi scolastici; incrementare gli spazi agibili per poter fare lezioni in presenza rispettando le distanze di sicurezza; mantenere i gruppi classe e le cosiddette classi “pollaio” devono essere ridimensionate; dovrà essere rispettata e garantita la normativa in base alla quale, laddove sia presente un minore diversamente abile, il gruppo classe sia pari a venti alunni;  gli spazi agibili saranno necessari a garantire una didattica in presenza e in sicurezza, che non costringa ad un uso indiscriminato della didattica a distanza".

Occorre inoltre precisare che non si può immaginare una didattica in presenza e in continuità garante delle attuali normative per la sicurezza sanitaria (come da indicazioni governative), senza che vi sia un aumento dell’organico dei docenti e del personale ATA. Occorre, quindi, assumere tutto il precariato docente e ATA con ormai già più di tre anni di servizio, attingendo dalle graduatorie ordinarie provinciali a disposizione. 

Infine, poiché il personale docente non possiede una formazione medico/sanitaria, occorre che venga attuato un protocollo sanitario chiaro e preciso al fine di tutelare al massimo la salute di alunni, docenti e personale scolastico; tale protocollo dovrà essere chiaro da seguire e in grado di responsabilizzare ogni singolo attore della scuola (genitori, insegnanti, personale ATA, alunni ), poiché non rispettare le regole potrebbe mettere a rischio la salute di tutti e in primis coinvolgere i Dirigenti Scolastici su cui cadrà tutta la responsabilità.

Si renderà  necessaria, inoltre, una collaborazione stretta con i pediatri e medici di famiglia della città e sarebbe auspicabile la riattivazione delle infermerie scolastiche, dopo aver realizzato un protocollo sanitario che coinvolga la scuola, le famiglie e l’Azienda Sanitaria Locale.                            

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Sindaco Ghinelli e l’Assessore Tanti non possono essere spettatori silenti. Sospendano per qualche giorno la loro campagna elettorale e si occupino della salute e dell’istruzione dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento