Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Elezioni 2020. Salvini ad Arezzo: "La magistratura lasci che il sindaco continui a fare il suo lavoro"

Il leader della Lega è arrivato in città per sostenere la corsa elettorale di Alessandro Ghinelli sindaco e Susanna Ceccardi presidente della Regione Toscana

 

"Quella stessa magistratura che per anni ha dormito mentre spolpavano la città e gli aretini, adesso (con Ghinelli ndr) ha scelto l'uomo e il momento sbagliati. Lasci che il sindaco continui a fare il proprio lavoro". Sono queste le parole di Matteo Salvini, ex ministro dell'Interno e attuale leader della Lega, pronunciate in difesa di Alessandro Ghinelli tra i 13 indagati dell'inchiesta Coingas-Multiservizi-Estra. Il numero uno del partito del Carroccio è stato protagonista di un pomeriggio elettorale in sostegno sia alla ricandidatura del primo cittadino che quella di Susanna Ceccardi in corsa per la poltrona di presidente della Regione Toscana.

Ad attendere Salvini in piazza della Libertà, oltre a buona parte dei politici leghisti dell'intera provincia, anche simpatizzanti e supporter che non hanno mancato di accoglierlo con applausi, slogan e l'ormai consueta pioggia di selfie.

"Per la prima volta c'è la possibilità che i toscani possano scegliere un cambiamento profondo - ha sottolineato Salvini - Ad Arezzo si sono fatte  molte cose buone e sono convinto che si possano continuare a fare anche per i prossimi 5 anni. Le incursioni della magistratura, e io ne so qualcosa visto che sarò in tribunale il 3 ottobre per rispondere secondo loro di sequestro di persona, secondo me di aver difeso il mio paese, bè, le incursioni di una magistratura che ad Arezzo non si è accorta di chi spolpava le banche (vicenda Banca Etruria ndr) negli anni passati, non devono incidere sulla scelta di chi governerà la città. Per questo sono qua a rinnovare il mio supporto ad una squadra che ha ben governato ed ha fatto crescere questo territorio. La magistratura lasci che il sindaco continui a fare il suo lavoro".

Una presa di posizione chiara quella assunta dal leader leghista che si schiera apertamente in difesa dell'operato di Ghinelli il quale, a sua volta, ha dato pieno appoggio alla corsa di Ceccardi. "Se l'esito elettorale sarà quello che auspico - ha sottolineato il sindaco candidato per il secondo mandato - sono pronto a festeggiare insieme a Susanna perché il cambiamento sarà davvero profondo". Fa eco Salvini che ha ricordato come la scelta della Saccardi sia conseguenza del suo più recente passato politico. "Perché Susanna Ceccardi? Perché è stata sindaco (Cascina ndr) e sa cosa significa amministrare. Sarei felice di vederla diventare il primo cittadino di tutta la Toscana perché ha dimostrato di avere tutto ciò che serve per essere un'ottima guida. Cinque anni fa corremmo divisi, questa volta invece è vero il contrario. Il centrodestra è unito mentre a sinistra continuano a litigare versando in un grande stato di confusione".

L'ex sindaco della cittadina pisana si è presentata ad Arezzo in pieno sostegno al "Ghinelli bis" e ribadendo ancora una volta i punti centrali del proprio programma elettorale. "Dobbiamo concentrarci su temi quali quello dei rifiuti, delle tariffe, della burocrazia. In tutti gli anni del mio mandato mai una volta ho sentito il sostegno da parte dell'attuale presidente della Regione, Enrico Rossi. Credo che la mancata vicinanza ai territori inizi proprio da atteggiamenti di questo genere. Conoscere a fondo le necessità di questa terra così complessa dovrebbe essere una priorità impellente quanto primaria. Personalmente, insieme alla mia squadra, partirò proprio da questo punto. Attualmente la Toscana conta numerosi capoluoghi amministrati dal centrodestra, sono certa che se verrò eletta potrò contare anche sul loro appoggio".

Presente all'incontro anche la senatrice, già assessore della giunta Ghinelli, Tiziana Nisini. "Sono stati anni importanti per la città e oggi siamo qui per sostenere a pieno Susanna Ceccardi. Da parte mia non è mai mancata la volontà di fare squadra. Arezzo ha dato una svolta importante al proprio cammino e adesso è giunto il momento per la Toscana di fare altrettanto".

Fuori da palazzo Cavallo, oltre ai sostenitori di Salvini, si sono radunati anche alcuni manifestanti che hanno contestato il politico.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento