Ballottaggio, Donati: "Non ci schieriamo, nessuna indicazione di voto"

"Entrambi i candidati hanno apprezzato le nostre proposte e si sono dichiarati favorevoli a tenerle in considerazione. Monitoreremo quindi che l'impegno da loro preso per sostenere in consiglio comunale le nostre istanze venga mantenuto quando rappresenteranno la maggioranza e l'opposizione"

"In maniera democratica abbiamo deciso insieme, in una riunione, di non esprimere una preferenza per il prossimo ballottaggio".  Marco Donati, in una diretta video sulla sua pagina Facebook ha messo nero su bianco la propria posizione e quella delle due liste che lo hanno appoggiato: Scelgo Arezzo e Con Arezzo.

Nessuna indicazione di voto dunque: né per il sindaco uscente Alessandro Ghinelli, né per il candidato di centro sinistra Luciano Ralli. Ma una consapevolezza della quale Donati va fiero: "Entrambi i candidati hanno apprezzato le nostre proposte e si sono dichiarati favorevoli a tenerle in considerazione. Monitoreremo quindi che l'impegno da loro preso per sostenere in consiglio comunale le nostre istanze venga mantenuto quando rappresenteranno la maggioranza o l'opposizione. Mi  aspetto che la parola data abbia una risultanza in consiglio comunale. E se lo aspettando anche gli amici di Scelgo Arezzo". 

C'era attesa sulla decisione di Donati che con le due liste civiche al primo turno ha ottenuto oltre il 9% dei voti. Migliaia di preferenze che potevano essere d'interesse per entrambi i candidati.

"So che c'era attesa su questo passaggio - prosegue Donati - . Noi in questi giorni abbiamo cercato di dare contenuti a questo ballottaggio, spero che i cittadini lo abbiano apprezzato". 

Negli ultimi giorni Donati si era espresso pubblicamente annunciando il disinteresse verso nomine in giunta o nelle partecipate. Nell'ultima settimana, poi, ci sono stati gli incontri con i candiati a sindaco. Infine la decisione di non dare indicazioni di voto, presa ieri sera durante un'assemblea delle due liste civiche.

Nel frattempo Scelgo Arezzo si è trasformata in una organizzazione e annuncia di voler proseguire il suo cammino aprendosi "a chiunque voglia partecipare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento