Aggressioni nel centro storico, Butali: "Episodi di gravità inaudita"

"I primi a sentirsi sconfortati sono i membri delle forze dell'ordine, imbrigliati dai lacci di una burocrazia lenta e farraginosa, oltre che da norme nazionali che, comunque, non devono costituire un alibi"

Sul violento episodio avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 agosto interviene il candidato a sindaco Fabio Butali di Arezzo Prima.

Butali parla di "brutti episodi che ormai si ripetono da troppo tempo e che per una cittadina come Arezzo sono di una gravità inaudita".

I primi a sentirsi sconfortati sono le Forze dell'Ordine, imbrigliati dai lacci di una burocrazia lenta e farraginosa, oltre che da norme nazionali che, comunque, non devono costituire un alibi.

La (comprensibile) mancanza di collaborazione delle famiglie e dei ragazzi, intimoriti da ritorsioni squadriste tipiche di una malavita emergente, troppo spesso impunità, si combatte con il controllo ed il presidio del territorio, anche con l'uso di telecamere efficienti.

È evidente, altresì, che a fronte di nuove assunzioni di personale per la Polizia Municipale,  deve seguire una riorganizzazione della stessa nella direzione auspicata, per la specificità istituzionale ad essa spettante.
Una maggior collaborazione tra cittadino e Forze di Polizia, consente interventi rapidi ed efficaci.

Al tempo stesso, un'Amministrazione che abbia davvero a cuore i propri ragazzi, al di là di slogan ripetuti mille volte, deve concretamente incoraggiare qualsiasi iniziativa finalizzata allo sviluppo di una gioventù sana e consapevole, ad ulteriore barriera per la microcriminalità che avanza.

Una città che è e si sente sicura (perché la percezione conta eccome), è un luogo vivibile appieno dai propri cittadini ed appetibile turisticamente, sia nel centro come nelle periferie.

È questa, l'Arezzo che vogliamo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento