menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Berneschi e Belluci (Arezzo nel cuore): "Coronavirus, scuole e aziende riaperte: si può fare. La città ha reagito bene"

La situazione attuale di Arezzo indica che non si deve aver paura di riprendere le attività che abbiamo nella nostra comunità, a condizione che si rispetti quanto codificato

Morena Berneschi e Maurizio Belluci, coppia di candidati di punta nel polo civico Arezzo nel Cuore - Forza Italia per le elezioni amministrative della città di Arezzo, hanno le idee molto chiare sul ritorno a scuola e in azienda a pochi giorni dalla riapertura ufficiale delle scuole, nonché delle riaperture alle attività sportive.
“Il ritorno alla normalità, se pur con le cautele del caso e in pieno rispetto delle norme igieniche non deve fare paura – commentano sia Belluci, medico esperto in Medicina del Lavoro e Berneschi che lavora come consulente nelle aziende aretine ed è presidente dell’Accademia Karate Arezzo che ha appena riaperto i battenti .
Secondo Arezzo nel cuore i numeri parlano chiaro e fotografano una situazione attuale molto promettente per affrontare l’autunno in piena sicurezza (anti Covid-19) ad Arezzo e provincia. "La situazione registrata in Arezzo fino al 31 luglio è stata la seguente: zero decessi, dipendenti o lavoratori presso Rsa n° 68 contagiati, dipendenti o lavoratori Ospedalieri n° 62 contagiati, nel terziario: lavoratori che hanno avuto contatti in ambito lavorativo con soggetti positivi: 4. Nella PA: lavoratori che hanno avuto contatti in ambito lavorativo con utenti positivi 6, lavoratori che hanno avuto contatti in ambito lavorativo con colleghi positivi 2; nel privato: lavoratori che hanno avuto contatti in ambito lavorativo con colleghi positivi: 2, lavoratori che hanno contratto il virus per contatti in via di accertamento: 16. Soltanto una percentuale del 10-15% è dovuta ricorrere a cure in ambito ospedaliero.

La situazione ad oggi, 8 settembre 2020, è ancora migliore. Arezzo e Provincia registrano solo 3 casi di contagiati che si trovano in quarantena in casa, di cui 2 nel terziario e 1 nella pubblica amministrazione.
“ Questo ci deve far riflettere: ci sono delle misure di contenimento del virus che se correttamente applicate sono efficaci. Il rispetto di tali regole comportamentali ha condotto alla risoluzione della epidemia raggiunta nel periodo pre ferie. La ripresa dell’ attività scolastica e di comunità qui ad Arezzo, non deve essere vissuta come momento di paura o disagio. Si devono rispettare le regole che ha stabilito l'Istituto Superiore di Sanità.” – chiarisce Maurizio Belluci.

Da parte sua Morena Berneschi prosegue: "Bisogna continuare tutti a lavorare per normalizzare le procedure anti-Covid e non renderle straordinarie, nella consapevolezza che il rischio zero non esiste".
Il messaggio è chiaro:" la situazione attuale di Arezzo indica che non si deve aver paura di riprendere le attività che abbiamo nella nostra comunità, a condizione che si rispetti quanto codificato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento