Corazzi: "Mi candido con Ghinelli perché ha dato sicurezza alla città in un periodo difficile"

"Per Saione? Pattuglie di notte e in borghese. Buoni gli interventi sulla viabilità. Le mie idee per le periferie, partendo da Quarata"

Un’idea, quella di scendere in campo, balenata nella mente di Lucio Corazzi proprio durante gli spettacoli della “Scorrida”, il format tutto aretino che lo ha portato addirittura a fare il valletto a Carlo Conti nella madre di tutti gli spettacoli di dillettanti allo sbaraglio ovvero la “Corrida” . Ottico diplomato, Lucio Corazzi si schiera a fianco del sindaco uscente Alessandro  Ghinelli che, dice, “ha saputo tenere in mano le redini della città e tranquillizzare i suoi cittadini in un momento molto difficile”. Del resto Lucio Corazzi, per la sua città, ha le idee chiare per la città. “Si parla molto di sicurezza. A mio avviso i controlli vanno bene ma dovrebbero essere aumentati i servizi notturni o quelli in borghese capaci di sorprendere chi spaccia o compie comunque azioni di microcriminalità in quelle zone ritenute piu’ sensibili  come Saione ed alcune aree limitrofe al parco Giotto. Sarebbe una strategia vincente per debellare sia i frequenti atti di vandalismo ma sopratutto, per contrastare lo spaccio e il consumo di droga ed alcol”.

Per le periferie l’attenzione di Lucio Corazzi si concentra principalmente sulle zone dove lavora e che conosce bene.

“Per le aree di Quarata e Venere mi piace sottolineare alcuni spunti. Sarebbe bello se si potesse arrivare al rifacimento del campino sportivo davanti al “Bar Zaza” con ampliamento dell’area giochi per bimbi ed introduzione di un’area specifica dedicata ai cani.
Passaggio importante il rifacimento della strada che porta a Venere dove negli anni è stata organizzata la festa, attualmente in cattive condizioni. Pulizia dei fossi, piccoli interventi di manutenzione, rifacimento della fermata degli autobus e ampliamento dell’edicola di Quarata”.

Una città però che tutto sommato funziona secondo Corazzi. “Servono solo piccoli interventi, anche nel resto della città che tuttavia, per la viabilità, con la nuova bretella che dalla regionale 71 porta verso Antria, costruita velocemente, ha fatto un passo in avanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento