Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bertini: “Il lavoro in Valdarno ripartirà dallo sblocco dei cantieri strategici"

"È mia ferma intenzione impegnarmi in Regione Toscana per contribuire a sbloccare i cantieri strategici del Valdarno e della provincia di Arezzo"

 

La candidata al consiglio regionale della Toscana per il Partito Democratico, Elisa Bertini, interviene sul tema dei grandi interventi e cantieri di opere pubbliche.

"Per la nostra vallata è fondamentale che vengano sbloccati quanto prima i cantieri strategici che porterebbero milioni di euro di risorse in tutto il Valdarno e nella provincia di Arezzo. In primis c’è la Tav, con fondi già stanziati in arrivo per il cantiere del Porcellino su tre comuni e due province; molto importante è anche la variante per la regionale 69, che permetterebbe di risolvere l’annoso problema del traffico tra i comuni di Montevarchi e Terranuova Bracciolini; e ancora la bretella del Ponte Mocarini per il casello A1 nel comune di Terranuova Bracciolini e la bretella che collega il ponte Leonardo alla città, altri nodi cruciali delle infrastrutture valdarnesi; infine l’area mineraria da recuperare nel comune di Cavriglia. Questi ed altri cantieri strategici permetterebbero di risolvere le difficoltà viarie in tutta la vallata e nel contempo di rilanciare il lavoro che a causa del Covid rischia di dare un colpo mortale anche al nostro territorio. È mia ferma intenzione impegnarmi in Regione Toscana per contribuire a sbloccare i cantieri strategici del Valdarno e della provincia di Arezzo per contribuire a creare nuove opportunità di lavoro per tutti al più presto. Il lavoro è alla base di tutto ed il nostro territorio può creare sviluppo fondamentale per evitare un disastro sociale che si paventa per il futuro prossimo a causa del Covid".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento